Il compianto Antonio Vicidomini

Si terranno domattina alle 10 i funerali di Antonio Vicidomini, il 49enne commercialista di Pozzuoli deceduto in seguito alle ferite riportate nell’incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di martedì scorso sull’autostrada Roma-Napoli, tra gli svincoli di Caianello e Capua.

Il rito sarà celebrato nella Sala del Regno dei Testimoni di Geova che si trova al civico 1 di via vicinale Montebarbaro, nella zona alta del rione Artiaco, a pochi metri di distanza dal ponte della Tangenziale, di fronte al bar “Mauro”.

Saranno tantissime le persone che vorranno dare l’ultimo saluto ad un professionista esemplare e ad una persona benvoluta non solo nella sua città ma anche nelle province e nelle regioni d’Italia dove aveva allacciato moltissimi rapporti di lavoro e di amicizia.

Una morte che ha lasciato dolore e sconcerto in tutti coloro che Antonio aveva conosciuto.

Bruno D’Avino, il proprietario e conducente dell’auto: sopravvissuto per miracolo all’incidente, è stato indagato per omicidio stradale

Dolore e sconcerto a cui si aggiunge l’amarezza e l’incredulità per lo strascico giudiziario che avrà questa tragedia, con l’iscrizione nel registro degli indagati (per il reato di omicidio stradale) a carico di uno dei suoi migliori amici, il consulente finanziario Bruno D’Avino, conducente e proprietario della Lancia “Fulvia” decappottabile in cui Vicidomini viaggiava come passeggero: auto che, per cause ancora al vaglio degli investigatori, si è andata a schiantare contro un tir che la precedeva.

 

IL NECROLOGIO DELL’ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DI NAPOLI

“Il Presidente dott. Moretta, il Vicepresidente, il Consigliere Segretario, il Tesoriere ed il Consiglio tutto dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Napoli partecipano al dolore della famiglia per la prematura scomparsa del Collega Dott. Antonio Vicidomini”

Commenti