sabato, Luglio 20, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

“Donne leader” al Garbatella Jazz Festival, al via con Silvia Manco

21-23 giugno; con Susanna Stivali, Silvia Bolognesi e Diletta Longhi

Roma, 17 giu. (askanews) – La diciottesima edizione del Garbatella Jazz Festival, organizzato da Cara Garbatella e Villetta Social Lab, con il patrocinio del Municipio Roma VIII, con la direzione artistica di Pasquale Innarella, si terrà dal 21 al 23 giugno, presso La Villetta, nel cuore del quartiere Garbatella. Quest’anno tema guida dei concerti sarà le “Donne Leader”, che guidano un proprio gruppo musicale, producendo una loro personale visione del jazz.

Ad aprire Garbatella Jazz Festival, venerdì 21 giugno, “Midnight Eclips Quartet”, un quartetto jazz composto da quattro giovani ragazzi dell’Aquila; a fine concerto sarà consegnato a Francesco Tursini la targa del Premio Pino Sallusti, dedicato al grande contrabbassista Pino Sallusti, vera e propria anima del festival prematuramente scomparso nel 2017. A seguire il Silvia Manco Quartet, quartetto della pianista e vocalist Silvia Manco, a cui si aggiunge la tromba di Francesco Lento.

Sabato 22 giugno, il primo concerto è affidato al Diletta Longhi Trio, che presenterà il suo primo disco “Diversity”, in cui canta d’amore e riflette su cosa ci riserva il futuro, sull’essere umano e sul rapporto con la Natura.

Il secondo concerto della serata è affidato a Susanna Stivali New Quartet, cantante e compositrice, che si presenta con un nuovo progetto tra jazz, sperimentazione e brani originali. Con lei sul palco du giovani promettenti, Christian Mascetta alla chitarra e Pietro Pancella al contrabbasso, e un poliedrico batterista con cui collabora da tempo, Marco Rovinelli.

Chiusura, domenica 23 giugno, con una serata dedicata a Duke Ellington a 50 anni dalla morte. Il concerto di apertura è affidato al duo composto da Silvia Bolognesi al contrabbasso ed Emanuele Parrini al violino; il secondo concerto della serata vedrà sul palco la Nuove Risposte Jazz Orchestra diretta da Pasquale Innarella, un’orchestra che si muove nella tradizione delle grandi orchestre jazz del periodo d’oro della “Swing Era”.

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI