Prima o poi bandiremo un concorso e daremo un premio a chi la combina più grossa in tema di parcheggio selvaggio.

Sì, perché dopo l’immagine che abbiamo pubblicato giovedì, adesso i lettori di Pozzuoli21 si stanno sbizzarrendo e ci inviano altre “testimonianze” di sosta all’insegna della strafottenza.

Ovviamente senza alcun intervento dei vigili urbani, tanto occhiuti e presenti in determinate zone della città, tanto ipovedenti o del tutto assenti in altre porzioni del nostro territorio.

Protagonista, ieri sera, ancora una volta il centro storico.

In via De Fraja la ribalta se l’è “meritata” il conducente di questo monovolume di colore bianco, che ha deposto metà del notevole peso del veicolo sul marciapiede (peraltro appena rifatto) ed ha atteso che la signora (o signorina) in sua compagnia terminasse compere nel negozio adiacente.

Terminata l’incombenza, dopo circa venti minuti, tutti a casa senza alcuna sanzione.

Nel frattempo, nel parallelo corso Garibaldi, un altro (o un’altra) “patriota” si appropriava di un pezzo di passaggio pedonale (anch’esso appena rifatto) e di una porzione di carreggiata (già abbastanza stretta) per far “riposare” la sua vettura.

Anche in questo caso, ha vinto l’impunità.

Mentre i “fessi” fanno i “giri del mondo” pur di rispettare le regole e parcheggiare dove si può, spesso pagando “perfino” il grattino e lottando per procurarselo…