HomeDall'Italia e dal MondoEnergia, Edp e partner...
spot_imgspot_img
spot_img

Energia, Edp e partner cercano startup innovative con Free Electrons

Aperte le candidature fino al 28 gennaio

Roma, 6 dic. (askanews) – Edp, in collaborazione con altre aziende energetiche globali, è alla ricerca di startup che possano contribuire a un pianeta più sostenibile e innovativo: con un comunicato annuncia l’apertura alle candidature per la settima edizione di “Free Electrons”, programma di innovazione globale nel settore energetico.

In quanto programma globale di innovazione aperta, Free Electrons si concentrerà sulle possibilità di sviluppo di progetti e business tra startup e operatori del settore, si legge, con l’obiettivo di trovare soluzioni che possano avere un impatto sulla transizione energetica, in aree come le energie rinnovabili, le reti intelligenti, la gestione dell’energia, la mobilità sostenibile, lo stoccaggio di energia, la flessibilità, l’idrogeno verde o la decarbonizzazione. Le iscrizioni possono essere effettuate fino al 28 gennaio sul sito www.freeelectrons.org.

Per Edp l’innovazione aperta e collaborativa con i vari operatori del settore è una priorità per poter sviluppare le tecnologie necessarie a dare una risposta urgente alla transizione energetica. I candidati scelti per l’edizione 2023 avranno accesso alle varie unità operative del gruppo Edp, presente in 29 mercati, e potranno avere accesso a team specializzati con cui testare le loro soluzioni. Questa è anche un’opportunità per affinare la propria strategia commerciale.

I risultati delle precedenti edizioni, prosegue il comunicato, dimostrano il successo e l’impatto di Free Electrons. In cinque anni, la società ha già investito con le startup che hanno partecipato al programma oltre 37 milioni di euro in progetti pilota, investimenti e diverse attività.

Alla chiusura delle candidature, il processo di revisione continuerà fino al 28 febbraio, quando un gruppo di startup sarà invitato a partecipare a un evento di pitch online, che si svolgerà a partire dal 13 marzo. Il Pitch Event determinerà la longlist di startup che parteciperanno al modulo Bootcamp di persona. Il Bootcamp si terrà a Dublino a partire dal 15 maggio e avrà una durata di quattro giorni. Qui le startup della longlist presenteranno le loro soluzioni e i loro team e le utility decideranno chi sarà selezionato per continuare a partecipare al programma Free Electrons.

Dopo il Bootcamp, le startup selezionate per il programma parteciperanno a due moduli (di quattro giorni) che si svolgeranno a Sydney, dal 24 luglio, e a Hong Kong/India dal 16 ottobre. I finalisti avranno a disposizione un tutoraggio da parte di esperti del settore, un supporto per l’impegno nel settore e opportunità di networking. L’aspetto più importante del programma, tuttavia, è l’opportunità per le startup di testare le loro soluzioni e la potenziale strada verso il mercato attraverso i milioni di clienti di ciascuna utility.

I quattro moduli che si tengono in tutto il mondo sono la pietra miliare di Free Electrons e consentono ai partecipanti di riunirsi sotto lo stesso tetto. Nel corso del programma, i partecipanti lavorano a stretto contatto con operatori locali, utility, esperti e altre risorse per accelerare la crescita della loro azienda.

La struttura unica di Free Electrons consente inoltre ai partner delle utility di cooperare tra loro su progetti pilota, con le startup che vedono nascere progetti comuni con più utility e altre startup, consentendo loro di scalare molto più rapidamente.

Alex Zorniger, vicepresidente dello sviluppo aziendale di Power to Hydrogen – vincitore di Free Electrons nel 2022 – ha dichiarato: “Raccomandiamo Free Electrons a tutte le startup che hanno soluzioni pronte da implementare per il futuro della rete energetica pulita. Le utility si impegnano molto nel programma, il che significa che sono motivate a sviluppare progetti pilota con ogni azienda che supera il processo di selezione. La natura multi-stadio del programma, inoltre, mantiene tutti in carreggiata e scoraggia le opportunità che si perdono nel nulla. Se siete alla ricerca di reali opportunità di sviluppo commerciale per implementare la vostra tecnologia con i leader del settore delle utility, questo programma è imbattibile”.

Nato nel 2017, il Free Electrons Program è guidato da un consorzio composto da aziende partner di tutto il mondo, unite dal comune intento di trasformare il settore energetico e creare soluzioni dirompenti e innovative, per una transizione energetica più pulita ed efficiente. Le utility della nuova edizione sono: American Electric Power (USA), CLP Power (Hong Kong), E.ON (Germania), EDP (Portogallo), ESB – Energy for Generations (Irlanda), Origin Energy (Australia) – aziende che hanno lavorato a fianco di innovatori e startup per creare soluzioni dirompenti per il settore. Il supporto gestionale è fornito dalla società di consulenza per l’innovazione Beta-i.

Con oltre 12.000 dipendenti, Edp si presenta come la quarta società al mondo nel settore dell’energia eolica e il 75% della produzione di elettricità dell’azienda proviene da fonti rinnovabili. Edp fornisce elettricità e/o gas a oltre 9 milioni di clienti ed è un partner di sostenibilità per i suoi clienti, offrendo prodotti e servizi nei settori dell’energia solare, dell’efficienza energetica e della mobilità elettrica, tra gli altri. La sostenibilità fa parte del Dna dell’azienda, motivo per cui il gruppo EDP è membro del Dow Jones Sustainability Index da oltre 12 anni.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati