Pur di non rinunciare alla droga è uscito di casa inventandosi un motivo di necessità inesistente. E’ così è scattata una doppia denuncia e il ritiro della patente per un 55enne di Pozzuoli già noto alle forze dell’ordine, beccato dalla Stradale nei pressi dello svincolo di Agnano della Tangenziale.

Dopo aver pagato il pedaggio, l’uomo è stato controllato dagli agenti, che gli hanno chiesto l’autocertificazione obbligatoria per allontanarsi da casa.

Ma lui non l’aveva e, firmandola davanti agli investigatori, ha dichiarato di essere stato presso un’agenzia assicurativa del Parco San Paolo per un preventivo.

L’automobilista però era molto nervoso e ha insospettito gli agenti, che hanno perquisito la vettura, trovando un involucro di cocaina.

Poco dopo, i poliziotti hanno verificato che l’uomo aveva mentito in quanto al Parco San Paolo c’era una sola agenzia ma chiusa ai clienti proprio a causa dell’emergenza coronavirus.

Il 55enne dovrà rispondere di violazione dei provvedimenti dell’autorità e di dichiarazioni mendaci, oltre che a non poter guidare per un certo periodo di tempo a causa del possesso di stupefacente.