Uno dei due scarafaggi trovati ieri nel sugo da servire ai bimbi dei plessi "Collodi" e "Borsellino"

Mensa agitata oggi in due plessi di Pozzuoli, dove nel sugo della mensa galleggiava uno scarafaggio morto.

E’ successo alla materna “Carlo Collodi” di Toiano e all’elementare “Paolo Borsellino” di Sotto il Monte, proprio mentre gli addetti della ditta incaricata della refezione stavano per servire il cibo ai bambini.

Sono state le stesse refezioniste ad accorgersi di quei corpi estranei nella salsa con cui di lì a poco sarebbe stata condita la pasta da somministrare ai giovanissimi alunni.

Immediatamente le insegnanti hanno avvisato il dirigente scolastico, la dottoressa Antonietta Prudente, che ha segnalato  il ritrovamento all’ufficio igiene dell’Asl, al Comune (sindaco, assessore e dirigente al ramo) e ovviamente alla stessa azienda (la “Gfi Food” di Castellammare, capofila di un raggruppamento di tre imprese vincitrici di un appalto per cinque anni con un ribasso del 33,8%), che, nel giro di un’ora, ha provveduto a sostituire il sugo “incriminato” per consentire  il regolare svolgimento del servizio.

I campioni di salsa con gli “ospiti indesiderati” sono ora custoditi in un frigo del 6°circolo in attesa di essere esaminati dalle autorità competenti.

Ricordiamo che il centro cottura pasti della stessa ditta, a metà febbraio, fu oggetto di un’ispezione da parte di due genitori della commissione mensa del primo circolo didattico.

I risultati del sopralluogo furono sconfortanti, ma,  sulla base del contenuto di una successiva relazione dell’Asl, il sindaco Figliolia tranquillizzò tutti.

Cosa accadrà dopo questo schifo? Non resta che aspettare…

Commenti