E’ stato trovato morto in fondo alla scarpata sottostante via Campi Flegrei, ad oltre venti metri di profondità rispetto al livello della strada, sul lato opposto della carreggiata nei pressi del Villaggio del Fanciullo.

V.G. aveva 58 anni e, da qualche giorno, i familiari ne avevano segnalato l’improvvisa scomparsa ai carabinieri.

Stamattina, poco prima delle 8, l’agghiacciante scoperta: era infatti suo il corpo senza vita rinvenuto dai militari dell’Arma locale (diretti dal capitano Elio Norino), che avevano intensificato le ricerche di V.G. proprio in quella zona dopo aver avvistato la sua auto in sosta a non molta distanza dal luogo in cui, nello strapiombo, c’era il cadavere.

Uno scorcio di via Campi Flegrei
Uno scorcio di via Campi Flegrei

Gli inquirenti non hanno alcun dubbio sull’ipotesi che si sia trattato di un suicidio.

Tuttavia, le cause del decesso saranno ufficiali soltanto dopo l’autopsia sulla salma, esame necroscopico disposto dal magistrato di turno, come sempre accade in casi del genere.

V.G. si era licenziato da dipendente comunale sette mesi fa, per motivi di salute che lo avrebbero reso inabile al lavoro, così come si legge da una determina dirigenziale pubblicata all’Albo Pretorio del Municipio.

In tanti, a Pozzuoli, sussurrano di sue numerose vicissitudini personali e le ricollegano a questa tragica fine.