Quattro cani allontanati, tre padroni diffidati. E’ il bilancio di tre ordinanze emanate dal sindaco Figliolia tra ieri e oggi per contrastare un fenomeno purtroppo assai diffuso sul nostro territorio.

Su segnalazione di alcuni cittadini, il Comune è dovuto infatti intervenire sia a Toiano (in via Gavia Marciana e in via Lucilio) sia a Monterusciello (in via Serao) per decretare lo spostamento di questi animali da zone in cui la loro presenza impediva la fruizione di aree a verde pubblico, creando igienico-sanitari.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA PRIMA ORDINANZA

CLICCA QUI PER LEGGERE LA SECONDA ORDINANZA

CLICCA QUI PER LEGGERE LA TERZA ORDINANZA

Ai rispettivi proprietari, se non vogliono beccarsi una denuncia penale, è stato imposto di provvedere entro dieci giorni a dare nuova sistemazione alle bestie, altrimenti scatterà il trasferimento forzato di queste ultime in un canile convenzionato.

A tal proposito, in una nota stampa diramata dal portavoce del sindaco Figliolia, si legge che “l‘amministrazione comunale di Pozzuoli è da sempre attenta al benessere di tutti gli animali del territorio e alla sicurezza dei cittadini. È questo il motivo per cui è stato deciso di emanare delle ordinanze sindacali per vietare a coloro che sul territorio tenevano cani di grossa taglia incatenati e in gabbie di rimuovere questo stato di cose. L’amministrazione ritiene che gli animali vadano protetti e i loro diritti difesi: non si può pensare nel 2019 di tenere un essere vivente incatenato, di renderlo in tal modo feroce incattivendolo. La situazione è ritornata alla normalità nella maggior parte dei casi, nei prossimi giorni saranno rese esecutive tutte le ordinanze emesse.  L’attenzione, quindi, al territorio, alla sicurezza dei cittadini, alla legalità e al benessere degli animali, è sempre elevatissima”.