Ricevo e pubblico*

Il sindaco Vincenzo Figliolia e i ventiquattro consiglieri comunali di Pozzuoli sono stati proclamati ufficialmente eletti oggi dopo la tornata elettorale dell’11 giugno scorso.

La proclamazione è stata letta nell’aula consiliare del Municipio dal magistrato delegato per l’Ufficio Centrale Beatrice Sasso, accompagnata dalla cancelliera Scolastica Di Venere e da tutti i componenti della commissione speciale.

Il sindaco Figliolia durante il discorso di insediamento

“La città ci ha affidato un ruolo importante: governare il bene comune guardando al futuro della nostra comunità – ha detto subito dopo il neo eletto sindaco Vincenzo Figliolia, al secondo mandato consecutivo – Un ruolo che deve essere svolto da tutti, ciascuno per la propria parte, con dedizione totale. Io vorrei che questa classe politica, eletta democraticamente, mostrasse un solo volto, fatto di ascolto e azione. Lasciando da parte inutili dissapori o la ricerca di palcoscenici mediatici, per costruire tutti insieme il futuro di Pozzuoli. Questo è il mio augurio, convinto che ognuno di noi rappresenti Pozzuoli e possa svolgere appieno il suo mandato elettorale per il bene della collettività”.

I consiglieri che siederanno sugli scranni dell’aula consiliare di Pozzuoli sono: Luigi Manzoni, Mariano Amirante, Salvatore Caiazzo, Vincenzo Daniele, Marzia del Vaglio, Domenico Pennacchio e Maria Rosaria Testa (Pd), Francesco Paolo Amato, Gianluca Sebastiano e Filomena D’Orsi (Con la città – Figliolia), Paolo Tozzi e Lydia De Simone (Verdi), Salvatore Maione e Tommaso Scotto di Minico (Democrazia e Libertà), Espedito Fenocchio e Mario Massimiliano Cutolo (Campania Libera), Antonio Villani e Vincenzo Pafundi (Idea Pozzuoli), Gennaro Pastore (Uniti per Pozzuoli), Antonio Caso e Domenico Critelli (Movimento Cinque Stelle), Pasquale Giacobbe (Forza Italia), Raffaele Postiglione (Pozzuoli Ora) e Sandro Cossiga (Udc).

*comunicato stampa dal portavoce del sindaco di Pozzuoli

(d.p.) A margine del comunicato stampa ufficiale, va sottolineata l’assenza alla cerimonia, di cinque consiglieri – Manzoni (Pd), Fenocchio e Cutolo (Campania Libera), Tozzi (Verdi) e Giacobbe (Forza Italia) – nonché l’inspiegabile volontà, da parte dell’Amministrazione, di non comunicare alla cittadinanza la data ed il luogo della cerimonia di insediamento del Sindaco e del Consiglio Comunale. Notizia che, peraltro, lamentano di non aver ricevuto in via ufficiale, ma soltanto “informale”, gli stessi consiglieri comunali. Adesso si attende la convocazione del primo consiglio comunale, convocazione che dovrà essere effettuata dal Sindaco entro il 22 luglio: la prima seduta del neo eletto parlamentino civico dovrà invece tenersi entro dieci giorni dalla data di convocazione stabilita dal Sindaco.

 

Commenti