Il sindaco Figliolia e un'immagine del mare di via Napoli scattata il 16 agosto




Non tutte le ciambelle riescono col buco, anche nella comunicazione politico-istituzionale.

E al sindaco Figliolia è riuscita malissimo quella data in pasto ai puteolani con il post, pubblicato sulla sua pagina Facebook alle 16.51 di oggi, con cui, riprendendo un articolo di Fanpage, il Primo Cittadino del “capoluogo” flegreo ha lodato la qualità del nostro mare.

 

Dobbiamo presumere che il Capo dell’Amministrazione, nell’interpretare a modo suo i dati Arpac sulla balneabilità  pubblicati in quel resoconto giornalistico  (impietosi per la gran parte del litorale di Pozzuoli), volesse in qualche modo trovare un’occasione di riscatto dalla cocente umiliazione subìta nel corso del Consiglio Comunale di otto giorni fa, quando l’esponente di opposizione Raffaele Postiglione ha descritto (CLICCA QUI PER IL VIDEO DEL SUO INTERVENTO) lo stato dell’arte portando come esempio anche una bottiglietta piena di liquami riempita il 5 luglio presso uno scolo di “troppo pieno” di proprietà del Municipio.

La situazione della balneabilità sul ltorale flegreo

Ma, a giudicare dai commenti dei seguaci di Figliolia, il “messaggio” non è passato.

D’altronde, come sempre, di fronte all’evidenza dei fatti (visti, “toccati” e annusati dal popolo) qualsiasi tipo di propaganda crolla miseramente…