Ricevo e pubblico

“L’Assemblea del Forum, in data 20 dicembre 2013, ha deliberato, all’unanimità,  “che in occasione dell’evento organizzato per il 29 dicembre (successivamente  posticipato al  6 gennaio) il presidente D’Oriano abbia la possibilità di  intervenire pubblicamente”.

Non essendo chiarito altro sul verbale della seduta, non ho potuto non  accogliere l’invito dell’Assemblea.

Ho deciso quindi di tenere un discorso nel quale è stato presentato il Forum,  le attività svolte, i progetti e le proposte approvate.

Ho precisato qual è lo  stato dei fatti e a che punto sono quei progetti che sono stati consegnati all’ Amministrazione.

Sono stato accusato di essermi “dilungato in una serie di commenti  strettamente personali”  e di aver perso la capacità di “sintesi”.

Ritengo quindi sia il caso di riportare quali siano le dichiarazioni tenute il  6 gennaio: “ Il mio è un discorso di presentazione del Forum, per chi ancora  non lo conoscesse.. purtroppo tale discorso va ripetuto anche all’Amministrazione, che spesso dimentica cosa sia il Forum e quale sia il ruolo  dei giovani nella società (…) la politica giovanile è puntare sulle istanze  proposte dai giovani, entrare nel merito delle discussioni, coinvolgerli  attivamente in tutto (…) siamo da sempre pronti a lavorare, ad organizzare  eventi come quello di stasera, anche con maggiore frequenza, ad esprimerci, ad  aprire un tanto sperato quanto attualmente lontano tavolo con l’Amministrazione  (…) Spero che con il nuovo anno cambi l’approccio della classe politica a

quelle che sono le esigenze dei giovani”.

Le suddette dichiarazioni, in realtà, altro non sono che un sentimento diffuso  fra i componenti del Forum, sentimento assolutamente giustificato considerando  quelli che sono i tempi dell’attuale Amministrazione.

È opportuno fare qualche  esempio: il progetto “Area Graffiti”, approvato dal Forum il 27 settembre 2013,  ancora oggi non ha visto luce in Consiglio Comunale; analogo discorso per il  progetto “Area Free Dog”, approvato dal Forum il 31 ottobre 2013; durante la  seduta del 27 settembre 2013, il Forum ha dato  la propria disponibilità nell’organizzazione, in modo concorsuale con l’Amministrazione, della “Carta  Giovani” (approvata dal Consiglio già nel 2012), ad oggi non vi sono novità;  sempre nella seduta del 27 settembre, il Forum ha proposto di introdurre un  componente dell’organo di partecipazione giovanile all’interno dell’Osservatorio sul Lavoro Nero (successivamente approvato al Consiglio Comunale),  ed anche tale progetto, già approvato dal Consiglio, è ancora fermo; infine, il  Forum ha chiesto, il 15 novembre 2013, delle spiegazioni su quella che è la  reale destinazione della sede assegnata al Rione Gescal, successivamente all’insediamento della Commissione Pari Opportunità, la risposta dell’Amministrazione non ci è ancora pervenuta.  

È facilmente intuibile quindi che definire “distante” l’Amministrazione da  quelle che sono le istanze e richieste del Forum, non è un “commento  strettamente personale”, ma, bensì, un dato di fatto.

Pare evidente che l’intento dei gruppi firmatari il comunicato accusatorio sia  quello di screditare l’immagine del Forum e della figura del Presidente.

Lo si  deduce da un tanto disperato quanto inutile tentativo di collegare il mio  discorso ad un comunicato di un’associazione inerente al tema “Capodanno”.

Non è la prima volta che rispondo a comunicati e non sarà nemmeno l’ultima.

Mi chiedo se non sia meglio però investire il proprio tempo nelle discussioni  assembleari, nel confronto e nelle attività del Forum, piuttosto che spenderlo  per uscite pubbliche il cui fine sembra quello di difendere a priori l’intoccabile operato dell’Amministrazione.

Distinti saluti.”

Marco D’Oriano

(presidente del Forum dei Giovani)

A beneficio di coloro che non siano a conoscenza dell’antefatto, questa lettera è una replica al comunicato congiunto firmato il 7 gennaio dai circoli puteolani dei Giovani Democratici e del Gruppo Giovani Sel e pubblicato da questo sito il 7 gennaio con il titolo ‘Forum dei Giovani: Pd e Sel “dichiarano guerra” al presidente D’Oriano’

(La foto grande in alto è tratta dal profilo Fb “Forum dei Giovani di Pozzuoli)