Ricevo e pubblico*

Gentile Direttore,  al rione Toiano siamo arrivati alle comiche.

Avevo già scritto al vostro blog cinque giorni fa sollecitando la rimozione dei resti di un albero crollato a causa del vento il 13 febbraio scorso in via Cicerone, all’altezza della villetta comunale.

Avevo sollecitato questo intervento soprattutto a tutela dell’incolumità di bimbi e anziani e dell’accessibilità alla villetta da parte dei disabili.

Lo avevo fatto perché, come scrivevo, le radici di queste piante sradicate dal vento hanno distrutto una parte del marciapiede, che è poi anche uno dei varchi di accesso alla stessa villetta, frequentatissimi ogni giorno, specie in quelli festivi.

Purtroppo non è successo nulla ma, cosa più grave, nessuna autorità fornisce spiegazioni ad un atteggiamento del genere.

Stamattina sembravano essere arrivati i “nostri” ma erano sul posto soltanto per tagliare accuratamente l’erba nella villetta, persino attorno a ciò che resta dell’albero schiantato al suolo.

 

E’ assurdo: si vede la pagliuzza e non la trave! Sembra di essere su “Scherzi a parte”!

Possibile si debba andare avanti così?

Speriamo di non dover celebrare, sabato della settimana prossima, il complimese di questo pericoloso esempio di incuria e lassismo.

*Lettera firmata