Il "trasloco" dei bagni chimici nel centro storico

Com’era prevedibile, sono durati lo spazio di un mattino i bagni chimici installati all’esterno della chiesa di Santa Maria delle Grazie in occasione del veglione di stanotte in piazza della Repubblica.

I bagni chimici spostati in piazza 2 marzo 1970

Le proteste del parroco, don Tonino Russo, ma anche di numerosi fedeli, hanno infatti trovato immediato ascolto nel Comune, che ha provveduto a far spostare quegli impianti nei pressi della non lontana piazza 2 marzo 1970 (dopo un primo tentativo di “trasloco” nei pressi della statua di “Mamozio”, osteggiato e scongiurato dallo stesso sacerdote).

Don Tonino Russo (foto enzo buono)

“Ha vinto il buon senso – ci dice don ToninoQuei servizi igienici ci devono essere, sono un segno di civiltà ma non vanno mai posizionati sotto abitazioni, attività commerciali e luoghi di culto. Chi li ha spostati in un luogo diverso da questi ha compiuto semplicemente il proprio dovere”.