Nicola Marra Incisetto, il 20enne tragicamente deceduto a Positano

Coinvolge emotivamente anche Pozzuoli la tragica morte di Nicola Marra Incisetto, il 20enne napoletano trovato senza vita in un vallone di Positano il lunedì di Pasquetta dopo che si erano perse le tracce all’alba di domenica al termine di una notte in discoteca al “Music on the Rocks”.

Nicola aveva infatti vissuto nella nostra città (lo ricordano bene tanti suoi compagni di classe alla scuola media “Pergolesi”) e qui abitano ancora alcuni suoi parenti.

Ed erano entrambe di Pozzuoli le due amiche con cui “Nico” (nella foto a sinistra) era andato a ballare la notte in cui si è sentito male e, in evidente stato di alterazione psicofisica, ha abbandonato il locale fino a precipitare nel dirupo in cui è stato poi ritrovato, dopo aver vagato da solo e senza mèta per alcuni chilometri.

Ed è proprio una zia del ragazzo, che risiede ad Arco Felice, la professoressa Grazia Marra, a voler sottolineare alcune cose.

Innanzitutto che “Nicola, mio nipote amatissimo, era un normale ventenne allegro, solare e dal cuore buono (forse troppo)”.

Poi, precisa che contrariamente a ciò che un organo di informazione ha scritto, le telecamere hanno inquadrato Nicola fino ad un certo punto con la camicia addosso.  Non aveva con sè le chiavi dell’auto, che sono state ritrovate, con i documenti nel giubbotto, dal suo papà al guardaroba della discoteca il mattino successivo.

La professoressa Grazia Marra, zia del giovane che ha perso la vita

Infine, rivela che “l’unica cosa certa è che Nicola è stato lasciato solo in un momento di difficoltà da quelle che ai carabinieri si sono dichiarate “amiche”. Nicola è stato membro della nostra comunità puteolana dall’infanzia all’adolescenza ed ha lasciato in tutti un dolcissimo ricordo. Queste mie parole – conclude la professoressa Marra – vogliono essere  da monito per tutti i ragazzi che pensano di conoscere il valore dell’amicizia e della vita ma in realtà ancora non l’hanno compreso.