Quella d’Ischia è un’isola bellissima, non così famosa come molte altre e ciononostante comunque ampiamente visitata. Le persone che rivolgono le proprie attenzioni verso questo lembo di terra nei pressi delle coste campane aumentano di anno in anno. E a motivarli ci pensano le diverse meraviglie storiche e artistiche di quest’isola.

L’isola d’Ischia è molto popolare sia tra i turisti dall’Italia che da quelli provenienti dagli altri Paesi del mondo. Prima di tutto, naturalmente, i turisti sono attratti qui dalle esclusive località balneari situate durante tutta la costa isolana. L’alta stagione turistica qui va da giugno ad agosto, come altrove in Italia. Proprio in questi mesi si osserva il principale afflusso di turisti. Molti preferiscono visitare Ischia in autunno, a causa del clima mite e l’opportunità di esplorare l’isola senza troppi rumori che sono così caratteristici dell’estate. La popolazione dell’isola è di quasi 63 mila persone. Quello d’Ischia è il luogo ideale per chi vuole prendersi cura della propria salute: ci sono molti parchi termali, delle spiagge dorate, un mare cristallino e delle sorgenti naturali meritevoli della massima attenzione. Inoltre, l’isola vanta una vasta gamma di antichi monumenti e numerosi magnifici punti panoramici. Dopo aver trascorso una splendida giornata al mare, si può fare dello shopping in degli esclusivi negozi artigianali. La sera, invece, si può prendere in considerazione l’idea di gustare le prelibatezze tradizionali della cucina locale, che diventeranno ancora più saporite grazie alla cordialità, all’allegria e allo stile di comunicazione tipico della gente di questo posto.

LE LOCALITA’ DA VEDERE IN UN WEEKEND

Ischia Ponte 

La città d’Ischia è composta da due quartieri: Ischia Ponte e Ischia Porto. Il primo è il centro storico di tutta l’isola. Una delle sue attrazioni più popolari è il Castello Aragonese; uno stretto istmo lo collega con Ischia Ponte, che un tempo era un piccolo villaggio sul mare. Le prime fortificazioni di questo luogo iniziarono ad essere erette nel 474 aC, ma l’aspetto attuale del castello, – un edificio quadrangolare con delle torri agli angoli, – appartiene alla fantasia degli aragonesi. I costruttori presero l’ispirazione dal Castel Nuovo di Napoli.

La maggior parte del territorio su cui si trova il castello è riservata ai giardini e vigneti. Gli edifici qui occupano uno spazio piuttosto piccolo, ma sono di notevole interesse storico e paesaggistico. Tra i tanti occorre ricordarsi la Chiesa dell’Immacolata (sec. XVIII), il monastero con un cimitero (sec. XVI), la Cattedrale dell’Assunta con una cripta nella cappella, a sua volta decorata con gli affreschi di scuola giottesca (sec. XIV). Dalla terrazza vicino alla Chiesa dell’Immacolata e dal giardino degli ulivi si gode una magnifica vista dell’intero antico quartiere di Ponte d’Ischia e del Golfo di Napoli. È meraviglioso passeggiare per le viuzze d’Ischia Ponte, dove le case luminose si alternano ai palazzi degli aristocratici, i cui bei cortili sono un magnifico esempio dell’architettura mediterranea. Vale la pena anche ammirare la Mandra, un antico villaggio di pescatori dove la spiaggia è ricoperta da una soffice sabbia dorata e le acque del mare sono particolarmente cristalline. Si inserisce perfettamente in un paesaggio armonioso che vede unirsi dei paesaggi dalla bellezza naturale particolare e le case locali.

Ischia Porto

Nella zona d’Ischia Porto sono concentrate molte sorgenti termali dell’isola; non a caso degli anni addietro questo posto portava il nome di Villa dei Bagni. Questo è un resort con molti sbocchi e dei sentieri utilissimi per delle passeggiate piacevoli. Tutti i luoghi più famosi dell’isola si trovano sul lato destro dell’antico porto d’Ischia. Dopo le dieci di sera si anima con numerosi turisti la vita sembra prendere una piega alquanto lussuosa. Proprio qui è possibile trascorrere del tempo in una maniera sicuramente molto insolita e particolarmente movimentata. Un altro luogo popolare è la Piazzetta dei Pini, circondata da negozi e lounge bar; questo è il posto maggiormente frequentato soprattutto dai giovani. Sulle famose strade di Via Roma e del Corso Vittoria Colonna sono boutique di alta moda, dei piccoli negozi con prodotti fatti a mano e numerose prelibatezze tradizionali del posto.

(foto Luca Martino @Flick)

Chiesa di Santa Maria del Soccorso a Forio

Sbiancata su una scogliera a picco sul mare, insieme al vicino Torrione è un simbolo della città di Forio. La chiesa un tempo apparteneva al monastero dell’Ordine di Sant’Agostino, fondato intorno al 1350, e acquisì l’attuale aspetto architettonico nel 1864. Per raggiungere la chiesa in questione è necessario salire su un’ampia scalinata che conduce all’edificio, sul lato destro del quale sono installate cinque croci. La struttura dell’edificio è stata realizzata con della roccia vulcanica abbastanza comune sull’isola piperno. La chiesa di Santa Maria del Soccorso è famosa in tutto il mondo non solo per via della sua posizione spettacolare, ma soprattutto per la sua insolita facciata bianca e il parapetto decorato con le raffigurazioni del XVIII secolo (sono predominanti le scene religiose e i motivi floreali). Nella sua elegante semplicità, l’edificio della chiesa è una sintesi di architettura greco-bizantina e mediterranea, formata in una straordinaria fusione di forme armoniose. All’interno si dovrebbe prestare una particolare attenzione all’antico crocifisso del XVI secolo, al dipinto S. Agostino con S. Monica e St. Nicola di Tolenti, alle cornette in marmo con le iscrizioni in latino, greco e arabo e al pavimento del XVIII secolo, decorato con le immagini di fiori e stelle.

La Colombaia

La villa Colombaia è una delle dimore più belle d’Ischia. È un edificio bianco, seminascosto nella fitta vegetazione della foresta a sud di Forio. Sembra nata da una pennellata bianca di un artista in mezzo a un cielo blu e delle piante verdi. L’edifico è dotato di finestre ad arco che si affacciano sul trasparente mare sottostante. La villa fu costruita nel 1800, ma il periodo più lussuoso della sua esistenza è associato ai lavori di restauro, che furono eseguiti qui dal suo famoso inquilino, il regista Luchino Visconti. Dal 2001, la villa ospita una fondazione e un museo dedicato a Visconti; qui si possono trovare i costumi che indossava sul set, gli arredi e le fotografie per immergersi nell’atmosfera. Il giardino, decorato con le statue di cani e vari vasi di ortensie ed edera, con pavimenti di vecchie maioliche, è in grado di affascinare proprio chiunque.

Giardini La Mortella

Gli incantevoli giardini di Villa La Mortella a Forio furono costruiti negli anni ’60 dal paesaggista inglese Russell Page per ordine dei coniugi Walton, che vivevano nella villa. Sir William Walton è stato uno dei più grandi compositori inglesi del ventesimo secolo. Il giardino si estende su una superficie di 20.000 metri quadrati ed è pieno di una varietà di specie vegetali tropicali e mediterranee. Ci sono diverse zone collegate da vicoli, sentieri, terrazze e scale: nel giardino inferiore, protetto dal vento, il clima subtropicale è umido e nella parte superiore, dall’inizio alla fine, Lady Walton ha concepito e portato alla vita il bambù e l’acero giapponese.

Monte Epomeo

Il monte Epomeo domina l’isola d’Ischia. La montagna con un’altezza di 789 metri sul livello del mare è adatta per svolgere delle magnifiche escursioni; da qui si possono osservare degli affascinanti panorami di tutta l’isola. In cima è facile arrivare dalla città di Fontana seguendo i sentieri che si snodano in mezzo a una vegetazione burrascosa. Inoltre dal posto è possibile  ammirare la Penisola Sorrentina e le isole di Capri e Procida, il vulcano Vesuvio e – nei giorni più sereni – anche le isole di Ponza e Ventotene, molto più a ovest.

Raggiungere Ischia con traghetti da Pozzuoli e Napoli

Attualmente si può raggiungere l’isola d’Ischia grazie ai vari traghetti che partono da Napoli, Pozzuoli e anche altre località della Costiera quale il porto di Sorrento. Si possono trovare moltissimi biglietti per raggiungere Ischia anche senza il bisogno di raggiungere il porto e le biglietterie grazie al servizio online di prenotazione biglietti online del portale Traghetti-Napoli.net

Gli orari delle tratte dei traghetti e aliscafi per Ischia sono attive in diverse ore della giornata, non ci sono particolari problemi per chi deve rientrare in serata a Napoli. Pianificate dapprima il vostro itinerario a Ischia per poi prenotare il traghetto online.

(articolo redazionale sponsorizzato)

Commenti