sabato, Maggio 18, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Gli rubano l’auto nuova e affigge uno striscione contro la camorra

“La camorra è una montagna di merda”. Lo grida a gran voce sui social mettendoci la faccia e lo scrive con uno striscione a sua firma che campeggia su un cavalcavia della variante Anas nel tratto che da Monterusciello conduce ad Arco Felice.

Antonio Maione, 22enne presidente del movimento “Civico Flegreo” denuncia così (dopo ovviamente averlo fatto presso le forze dell’ordine) il furto della sua auto appena acquistata.

“Sono qui per infrangere il sistema di omertà che vige nell’hinterland campano – è il contenuto del video che Maione ha divulgato attraverso TikTok e FacebookSono stato vittima di un furto d’auto a pochi giorni dal mio acquisto. Sono qui per denunciare sui social ciò che ho fatto in modo repentino alle autorità competenti. Probabilmente la mia auto è stata smantellata per essere venduta al mercato nero. Non ho un interesse personale ma un interesse collettivo. Il malaffare va combattuto e non incentivato. Il mio messaggio va anche alle autorità competenti. Bisogna fare di più. Bisogna istituire un tavolo tecnico per la sicurezza, considerati i vari accadimenti avvenuti negli ultimi giorni nella città flegrea: furti ed estorsioni sono diventati un vero e proprio mestiere per questi balordi. E’ un vero e proprio sistema camorristico”.

“Ho perso la mia autovettura ma non perderò la dignità – aggiunge Maione, che già quattro anni fa balzò agli onori della cronaca per aver fatto arrestare un parcheggiatore abusivo (CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO) – Motivazione per cui combatterò per l’interesse collettivo affinché si eluda tale fenomeno. Spero che la politica nostrana condanni questi avvenimenti che oramai sono all’ordine del giorno”.

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI