HomeDall'Italia e dal MondoGori: la cultura serve...
spot_imgspot_img
spot_img

Gori: la cultura serve per rendere le persone più libere

Sindaco Bg verso inaugurazione Bergamo Brescia Capitale Cultura

Milano, 11 gen. (askanews) – “Noi siamo riconosciuti per le capacità di lavoro, per le rispettive manifatture, ma quello che forse non si sa è che siamo anche città e territori di grande vivacità culturale e l’occasione che ci è stata data con questa designazione è proprio quella di poter costruire un grande progetto di sviluppo a base culturale”. Lo ha detto il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, a margine della conferenza di presentazione dell’inaugurazione di Bergamo-Brescia Capitale della Cultura italiana del 2023.

“L’obiettivo – ha aggiunto Gori – è da un lato quello di rendere visibili le nostre città, fare scoprire e anche incrementare le presenze turistiche. Ma più di questo ci interessa fare crescere i consumi culturali dei nostri concittadini, perché pensiamo che la cultura sia uno straordinario passaporto di libertà per ogni persona, per capire meglio se stessi, gli altri, il mondo, i cambiamenti. Quindi più le persone hanno accesso alla cultura, intesa nel senso più ampio, più le persone sono libere. E noi lavoriamo principalmente per questo obiettivo”.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati