Se, come dice il noto proverbio napoletano, il vantarsi  fa bene alla salute, lunga vita all’assessore Roberto Gerundo (delegato all’urbanistica al Comune di Pozzuoli) che stamattina, dal suo profilo Facebook ci ha raccontato il retroscena di un singolare riconoscimento ricevuto ieri a Palazzo Toledo.

La premiazione dell’assessore ieri a Palazzo Toledo

Il docente universitario prestato alla politica ci ha infatti informati di essere stato omaggiato di un “inatteso attestato di partecipazione” e di una “gradita menzione speciale” nell’ambito del Concorso “Campi Flegrei in fiore” (patrocinato anche dal suo Assessorato, come si legge nel comunicato ufficiale della manifestazione).

Sarebbe facile (e forse ingeneroso) commentare con un “se la cantano e se la suonano”.

Già: perché leggendo il post dell’assessore Gerundo, fa piacere apprendere che il giardino “protagonista” di questo premio nasce da un mancato abuso edilizio.

Il post pubblicato dall’assessore Gerundo su Facebook

Tentazione a cui, nonostante i “consigli” e le “premonizioni” da parte del venditore del suolo su un futuro condono edilizio, l’ingegnere non cedette.

Un buon esempio da comune cittadino (allora Gerundo non era ancora impegnato nelle istituzioni) che vale la pena di sottolineare e, soprattutto, di seguire.

Commenti