Ricevo e pubblico*

“All’interno dell’Oasi di Monte Nuovo e a Monterusciello stanno per iniziare le opere di piantumazione di nuovi alberi. Sono stati ultimati le procedure e gli atti necessari all’attuazione dei progetti dopo aver ottenuto un finanziamento dalla Città Metropolitana. Gli interventi inizieranno tra metà ottobre e la prima decade di novembre, quando il clima è più adatto alla messa a dimora delle essenze scelte per il nostro verde. A Monte Nuovo in particolare, oltre alla collocazione delle piante e alla rimozione di quelle essiccate o malate, saranno risistemati i sentieri e resi pienamente fruibili i percorsi naturalistici. Avremo un ‘oasi nel vero senso del termine e un ambiente curato. I fatti sono questi, le chiacchiere e le sortite propagandistiche lasciano invece il tempo che trovano”.

A dirlo è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia in riferimento alle opere che inizieranno a breve a Monte Nuovo e nel popoloso quartiere dove nei mesi scorsi sono stati abbattuti diversi pini mediterranei con alta propensione al cedimento, perché essiccati o danneggiati irreparabilmente da micidiali insetti, le cocciniglie: un’opera che continuerà con la messa in pratica dei progetti varati dall’amministrazione.

Nell’oasi di Lucrino ci sarà la piantumazione di lecci e pini di una specie diversa dai “mediterranei” (pinus halepensis) in sostituzione di quelli abbattuti o non salubri, ed è prevista la realizzazione di un percorso didattico sulle essenze storiche, con l’apposizione di una serie di cartelloni esplicativi.

A Monterusciello, invece, saranno piantate essenze di vari tipi in diverse strade: lecci, pini, alberi di carrubo e siliquastri (alberi di giuda).

In totale, si prevede la sistemazione di 1.900 alberi, mille nell’oasi di Monte Nuovo e 900 nella zona di Monterusciello.

*comunicato stampa dal portavoce del Sindaco di Pozzuoli