HomeAttualitàIl sorriso di Antonio...
spot_imgspot_img
spot_img

Il sorriso di Antonio Vanacore nella partita del cuore dedicata al suo compleanno

“Un video. Tutto è partito da quel video girato nel giorno di un suo compleanno e che abbiamo rivisto proprio in questi giorni. Un video in cui Antonio esprimeva tutta la sua vitalità. E abbiamo pensato che la cosa più bella da fare nel giorno del suo compleanno sarebbe stata quella di mettere un pallone a centrocampo e far giocare i suoi amici di sempre. I suoi amici del cuore, quel cuore che Antonio ha messo sempre in tutto ciò che ha fatto e che ci ha lasciato come patrimonio eterno”.

La racconta così, Adele Delicato (nella foto), compagna di Antonio Vanacore, l’idea di organizzare la “partita del cuore” allo stadio “Conte”.

Proprio Il 20 luglio, martedì prossimo, giorno in cui Antonio avrebbe compiuto 46 anni se la crudeltà del Covid non l’avesse strappato via ai suoi cari lo scorso 16 marzo.

Iniziativa di cui sono stati messi a punto gli ultimi dettagli organizzativi ieri pomeriggio al “Gozzetto” dove Michele Vanacore (il fratello di Antonio) ha fatto gli onori di casa e abbiamo potuto incontrare coloro che con Adele hanno dato e stanno dando, appunto, il cuore, per renderla possibile.

Tutti insieme per concretizzare uno dei tanti eventi che saranno dedicati periodicamente ad Antonio, anche e soprattutto per garantire, di volta in volta, la partecipazione dei tantissimi che gli hanno voluto bene e che, in questa occasione, non hanno potuto presenziare o non è stato possibile accontentare.

E così, Roberto Laringe, Gennaro Esposito, Michele D’Auria, Stefano Palumbo, Gianpaolo Ercole, Alberto Grillo, Gigi Manzoni e Lorenzo Gioia, insieme con Adele, ci hanno raccontato cosa accadrà tra sei giorni sul prato del campo sportivo di Arco Felice (impianto in cui sarà consentita la presenza di non oltre 1.000 spettatori proprio per rispettare le norme anticontagio).

In alto, da sinistra: Roberto Laringe, Gigi Manzoni, Gennaro Esposito, Salvatore Ambrosino, Stefano Palumbo, Michele D’auria, Gianpaolo Ercole e Alberto Grillo. Davanti a loro, Lorenzo Gioia e Adele Delicato

Tre le squadre (Avis, Ex Professionisti e Un Cuore per Amico) che si affronteranno, dalle 18, in un torneo da 40 minuti a partita, patrocinato dal Comune nell’ambito delle iniziative “contro il sistema della camorra”.

Decisione, quella del sindaco Figliolia, molto apprezzata dagli organizzatori, che hanno voluto sottolineare la loro riconoscenza al Primo Cittadino, all’Amministrazione e al Consiglio Comunale per il sostegno ricevuto.

I nomi per ora sicuri di coloro che scenderanno in campo sono quelli di: De Cesare, Campilongo, Mezzacapo, Chietti, Maschio, Camorani, Roberto Carannante, Terracciano, Scudiero, Di Fiore, Chiaiese, Galizia, Alfano, Roberto D’Auria, Di Noia, Cerchia, Antonio Ioffredo, Colletto, Castellone, con i mister Di Costanzo e Trovato.

Una lista in continuo aggiornamento e che potrebbe riservare altre graditissime sorprese per chi vorrà o potrà essere sugli spalti.

Ciascuna formazione indosserà una splendida casacca dedicata ad Antonio e confezionata per l’occasione.

 

Da cornice all’ingresso sul prato, una rappresentanza di giovani atleti provenienti da tutte le scuole calcio dell’area flegrea.

Adele non vuol sentir parlare di “ricordo” o “memorial”.

Dunque sarà una festa. La festa di Antonio. La festa del cuore. La festa del sorriso. Quel sorriso con cui, come tiene a dire Roberto Laringe, “Antonio ha saputo valorizzare e sdrammatizzare ogni momento, anche quello più complicato della sua e delle nostre vite. Un sorriso che ci ha legato indissolubilmente a lui e che vediamo sempre, portandocelo dentro con la consapevolezza di aver avuto la fortuna di viverlo e condividerlo con una persona straordinaria”.

spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati