HomeDall'Italia e dal MondoIschia, si cerca ultima...
spot_imgspot_img
spot_img

Ischia, si cerca ultima dispersa: al lavoro per liberare strade

Vigili del fuoco impegnati anche in recupero beni dalle case

Napoli, 3 dic. (askanews) – A Casamicciola proseguono le ricerche dell’ultima dispersa nella frana dello scorso 26 novembre: ancora senza esito le operazioni di vigili del fuoco e soccorritori al lavoro da una settimana. Sono 11 le vittime accertate mentre manca all’appello Mariateresa Arcomone di 31 anni. I caschi rossi stanno concentrando le proprie attenzioni tra via Celario e via Santa Barbara, nell’area dove sono stati recuperati i corpi senza vita delle altre vittime.

Continua anche l’assistenza per i residenti che stanno tentando di recuperare dal fango e dalle macerie, ma anche dalle case che sono attualmente pericolose, beni di prima necessità e oggetti cari. Vigili del fuoco impegnati anche, con gli altri operatori del soccorso, a facilitare le operazioni di evacuazione temporanea e a gestire i centri di accoglienza non solo nelle strutture alberghiere individuate ma anche presso il Palazzetto dello sport.

Si continua anche a spalare detriti per permettere il ripristino della viabilità, al momento la strada statale 270 è transitabile a senso unico alternato solo per i mezzi di soccorso. “Si tratta – è stato spiegato durante l’incontro con i giornalisti in Prefettura a Napoli al termine del Comitato coordinamento soccorsi – di una strada strategica per la ripresa delle attività e delle normali condizioni di vita che sono necessarie sull’isola”. Il capo della protezione civile regionale, Italo Giulivo, ha spiegato che “con il dipartimento di Protezione civile nazionale è stato concordato l’impiego dei loro Centri di competenza con tecnologie innovative per avere un monitoraggio che indichi un eventuale spostamento che le piogge possono determinare sui fronti di frana e gestire il rischio”.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati