HomeDall'Italia e dal MondoIss, la Soyuz danneggiata...
spot_imgspot_img
spot_img

Iss, la Soyuz danneggiata torna sulla terra senza passeggeri

I due cosmonaturi e un americano torneranno successivamente

Roma, 11 gen. (askanews) – La Russia ha annunciato che la navicella spaziale Soyuz attualmente attraccata alla Stazione Spaziale Internazionale Iss e vittima di una spettacolare perdita di carburante il mese scorso tornerà sulla Terra senza passeggeri

“Gli esperti hanno concluso che la Soyuz MS-22 dovrebbe tornare sulla Terra senza equipaggio”, ha dichiarato l’agenzia spaziale russa (Roscosmos) in un comunicato. L’agenzia russa ha inoltre confermato che la fuga di carburante stata causata dall'”impatto” con un microoggetto cosmico che ha provocato la formazione di un foro di diametro inferiore al millimetro.

La Russia ha anche annunciato di inviare un veicolo spaziale il 20 febbraio per riportare indietro due cosmonauti russi e un astronauta americano, dopo che il dispositivo che avrebbe dovuto trasportarli era stato danneggiato.

La navicella spaziale Soyuz-23, che inizialmente doveva decollare il 16 marzo con tre passeggeri per la ISS, “sarà lanciata il 20 febbraio 2023 senza passeggeri”, ha dichiarato l’Agenzia spaziale russa (Roscosmos) in una nota. I due cosmonauti russi Sergei Prokopiev e Dmitri Peteline, così come l’astronauta americano Frank Rubio, attualmente a bordo della ISS, “torneranno sulla Terra a bordo della Soyuz-23”, ha aggiunto.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati