Ancora un furto con scasso ai danni di attività commerciali.

Dopo il terzo raid in tre anni nella tabaccheria “Centrella” al corso della Repubblica, alle prime luci dell’alba di oggi è “toccato” alla ricevitoria 106 di via De Fraja numero 6.

Il buco fatto dai ladri per accedere all'interno della ricevitoria
Il buco fatto dai ladri per accedere all’interno della ricevitoria

Qui, tra le 5.15 e le 5.35,  quattro ladri (tre “operativi” e un “palo”) incuranti delle telecamere interne al locale e di un allarme (che non ha funzionato: è stato disattivato?) hanno tagliato le inferriate della porta secondaria da cui si accede attraverso via Maso Carrese e, dopo aver sfondato un vetro, si sono impossessati di una macchinetta cambiamonete per le slot (piena di soldi), di tutti i “gratta e vinci” in esposizione e dell’incasso che i proprietari avevano lasciato nel negozio essendo impossibilitati a versarlo in banca nel fine settimana.

Bottino complessivo, circa 10mila euro.

Il furto è stato scoperto da alcuni residenti poco prima delle 8 del mattino: nessuno ha infatti sentito e visto niente durante il saccheggio, peraltro presumibilmente anche molto rumoroso.

Un'immagine della ricevitoria svaligiata
Un’immagine della ricevitoria svaligiata

Le immagini riprese dall’impianto di videosorveglianza interna sono state già consegnate dai titolari della ricevitoria ai carabinieri, che indagano sul “colpo”.

I banditi indossavano tutti una felpa con cappuccio e occhiali da sole.

Si spera che anche le telecamere comunali presenti in piazza possano aiutare a risalire all’identità dei mariuoli.

I quali, per potersi portar via una macchinetta così pesante, devono essere arrivati sul posto addirittura con un furgone.