Non solo auto private trasformate in taxi e pullmini abusivi: a Pozzuoli sono da fermare anche gli scuolabus del Municipio.

Lo si evince da una  nota sindacale il cui contenuto fa tremare le vene ai polsi.

A scrivere al dirigente competente (Enrichetta La Ragione), al segretario generale (Giovanni Schiano di Colella) e a due assessori (Paolo Ismeno e Anna Attore) è il responsabile territoriale della Cisl, Giovanni Capuano (nella foto), che denuncia il mancato rinnovo delle abilitazioni previste dalla legge per i conducenti di questi mezzi.

Una “grave violazione” che non solo è sanzionata pesantemente dal codice della strada (i vigili urbani non hanno mai effettuato controlli a dipendenti comunali che guidano tali veicoli?) ma “mette a rischio sia i lavoratori, esponendoli ad enormi responsabilità, che gli alunni fruitori del servizio”.

Capuano ha diffidato l’Amministrazione a prendere immediati provvedimenti per mettere tutto in regola, preannunciando, in caso contrario, il ricorso all’autorità giudiziaria.

Commenti