Ricevo e pubblico*

Caro Direttore, ti mando queste foto dalla villetta di via Cicerone al rione Toiano, inaugurata appena quattro mesi fa.

Te le invio perché noi cittadini siamo sempre pronti a lamentarci di quanto non faccia (o faccia troppo poco) l’Amministrazione a tutela del bene comune.

Queste immagini rappresentano la testimonianza reale, concreta, del fatto che, per quanto dal Municipio possano commettere errori di ogni genere, in buona o cattiva fede, se non saremo prima noi a cambiare, se non saremo prima noi cittadini ad aver cura delle cose che appartengono alla collettività, non avremo diritto di lamentarci e di pretendere nulla.

Guardate questa panchina, guardate per terra cosa è stato lasciato da chi, evidentemente, in questa villetta si è accomodato per mangiare o bere qualcosa al volo.

A cinque metri (!) c’erano i cestini installati dal Comune, impossibili da non vedere.

Ebbene, per questa persona (o queste persone) è risultato più comodo lasciare la loro immondizia ovunque ma non nell’unico posto dove andava messa.

E’ triste e sconfortante sapere che ci sia ancora in giro gentaglia del genere e mi domando se anche a casa propria queste persone si comportino così, se le loro abitazioni siano delle stalle.

Serve una rivoluzione culturale, ne sono sempre più convinto, altrimenti qualsiasi sforzo che chiunque possa o voglia fare, sarà vanificato da individui del genere e da chi, per quieto vivere, fa finta di non vedere ciò che accade sotto i suoi occhi.

*Lettera firmata