Sarà che il luogo in cui si trova è intitolato ad Italo Balbo, sarà che il saluto romano è stato sdoganato e non è da considerare reato.

Sarà qualsiasi cosa, ma davvero appare incomprensibile il motivo per cui un addobbo che raffigura Babbo Natale debba rievocare un gesto tipico del Ventennio.

Il Babbo Natale “fascista” completo di illuminazione notturna

Accade a Pozzuoli, nella villa comunale e la foto è stata scattata poco fa da Giovanni Restivo, un cittadino rimasto esterrefatto (come tanti altri) al cospetto di una “visione” del genere.

A stemperare l’eventuale polemica politica che ne potrebbe nascere c’è il fatto che l’abito del Santa Claus di ideologia “nera” è di colore rosso fuoco, quello “d’istituto”, insomma.

Resta l’interrogativo d’origine.

Perché? Nessuno al Comune ha controllato cosa sarebbe stato installato?

E, soprattutto, adesso verrà rimosso o potrà rimanere tranquillamente al proprio posto?

Commenti