Ricevo e pubblico*

Caro Direttore, ancora una volta a Lucrino ci sono persone che la “comandano” su tutti.

Come testimonia questa foto, l’espurgo delle fogne dei lidi (già di per sé un intervento medievale) è effettuato utilizzando un marciapiede comunale, attraverso la rimozione di paletti installati per evitare la sosta delle auto.

Paletti la cui rimozione spetterebbe al Comune e non a ditte private chiamate da chi gestisce i lidi, che, arbitrariamente, diventano anche proprietari del tratto di marciapiede.

Tutto questo alle 6.30 del mattino, con un rumore infernale.

La domanda è: perché la ditta privata di un espurgo fogne, sale su un marciapiede rimuovendo paletti fissati con un catenaccio la cui chiave è quindi data in possesso ai gestori del lido,  visto che manca la presenza di vigili perché possano autorizzarne l’uso?

L’argomento non è nuovo… la risposta però non è mai stata chiara.

*Rossana de Filippis