venerdì, Aprile 19, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

“La mia disavventura all’isola ecologica per ritirare i sacchetti della spazzatura”

Ricevo e pubblico*

Egregio Direttore di Pozzuoli 21, mi rivolgo (per ora) a Lei per segnalare un episodio spiacevole che mi è successo questa mattina (14/02/2024), nell’area dell’isola ecologica di Monterusciello. Non è la prima volta che mi reco nel sito sopra citato per ritirare i sacchetti per l’immondizia dal distributore automatico, posto all’interno dello stesso e ogni volta ho dovuto riscontrare problemi per il ritiro, in quanto la macchina erogatrice risulta da tempo inefficiente, sia per la lentezza del funzionamento, sia per l’erogazione dei sacchetti che la macchina trattiene lasciando andare via le persone con un numero minore di sacchetti. Lascio immaginare la coda che si crea nell’attesa, considerando soprattutto che sono quasi sempre persone anziane. Questa mattina verso le 10, mi sono recato all’isola ecologica per ritirare i sacchetti: dopo aver atteso un bel po’ di tempo, finalmente arrivava il mio turno e dopo aver inserito i dati della mia carta, ho dovuto attendere un altro bel po’ di tempo prima che l’erogatore iniziasse a consegnarmene qualcuno, ma anche questa volta (come temevo) non ho potuto ritirare i quattro pacchetti. Fatto grave, è che nella lunga attesa di avere il rimanente, un grosso tir in retromarcia avanzava verso la macchinetta, non curante della presenza del sottoscritto e di altre persone vicine, posizionandosi proprio all’altezza della macchinetta erogatrice, con il motore acceso faceva manovra in retromarcia ammorbando l’aria con gli scarichi. Ho cercato di avere spiegazioni in merito a ciò che si stava verificando e se fosse normale tutto ciò che stava accadendo. Un dipendente presente in quel momento mi rispondeva che i responsabili dell’area ecologica erano a conoscenza del disservizio continuo della macchinetta erogatrice in quanto loro stessi lo avevano più volte segnalato. Inoltre, volendo giustificare il comportamento, a mio avviso scorretto, dell’autista, diceva che le persone non potevano sostare all’interno dell’area quando ci sono dei mezzi in movimento ed altresì mi invitava ad andare via in quanto i sacchetti trattenuti dal distributore non mi sarebbero stati più restituiti. Voglio ricordare ai responsabili che per anni questo servizio è stato erogato all’interno degli uffici comunali e non sono mai accaduti episodi analoghi, nonostante l’erogatrice che rilasciava i sacchetti, fosse una macchina obsoleta, ma funzionante efficientemente al massimo. Vorrei chiedere ai nostri amministratori di prendersi carico di questi disservizi a discapito dei cittadini, soprattutto per quelli che pagano regolarmente a peso d’oro tasse che dovrebbero far funzionare questi servizi. Sperando che in futuro prossimo questa storia non abbia a ripetersi e che chi di dovere si impegni a risolvere questo disagio. Diversamente sarò costretto a rivolgermi all’Autorità Giudiziaria nonché a rendere pubblico anche a trasmissioni televisive a diffusione nazionale questo menefreghismo di chi ci amministra all’organo politico centrale.

*Andrea Omboni

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI