L’Asl Napoli 2 Nord rettifica parzialmente le proprie comunicazioni agli organi di stampa e fa sapere che, dopo gli inquietanti fatti accaduti ieri pomeriggio al Pareo Park di Licola (80 bimbi in ospedale per piccole lesioni, bolle e arrossamenti su tutto il corpo), ha deciso di limitare il proprio intervento soltanto alla piscina adibita ai bambini.

Soltanto in quella piscina, dunque, è stata bloccata ogni attività (almeno per ora non si tratta di un sequestro, così come abbiamo già correttamente scritto) in attesa dell’esito dei prelievi dell’acqua contenuta al suo interno.

Tutte le altre strutture del parco acquatico sono dunque regolarmente aperte e funzionanti, così come peraltro sottolineato stanotte dalla direzione dell’impianto con un post su Facebook.

Commenti