Ricevo e pubblico*

Caro Direttore, meno male che ieri sera alle 23 ero di servizio notturno di vigilanza alle bancarelle della mostra di artigianato in piazza della Repubblica, altrimenti chissà cosa sarebbe accaduto.

Sono infatti intervenuto tempestivamente per dividere due ragazze che si stavano prendendo a botte.

Le varie comitive di loro coetanei le incitavano a picchiarsi e più di 100 persone, tra ragazzi ed adulti, assistevano impassibili, filmando addirittura dei video.

Uno schifo assoluto! E’ così che succedono i guai.

Meno male che sono riuscito a separare le due litiganti (ed è già la terza volta che mi capita nel corso degli ultimi anni) e ho gridato (in maniera anche abbastanza animalesca) “vergogna” all’indirizzo di chi si limitava ad assistere o a riprendere lo “spettacolo” col telefonino.

All’improvviso c’è stato un silenzio tombale, le comitive si sono dileguate e tra coloro a cui erano indirizzate le mie urla di disapprovazione, qualcuno mi ha dato ragione, mentre altri hanno abbassato la testa e sono andati via.

*Marco Fabricino