Agostino Magliulo e Vincenzo Figliolia in una foto montata da un'immagine di Nando Panico

Ricevo e pubblico*

È convocata per lunedì 20 maggio, dall’ex sindaco di Pozzuoli Agostino Magliulo, in qualità di RUP, la conferenza dei servizi che deciderà sul progetto del parcheggio di interscambio in via Artiaco, opera commissariale che vale circa 50 milioni di euro.

Il progetto preliminare è noto ai vertici dell’amministrazione sin dal 2016, ma non è mai stato sottoposto alla città e quindi al consiglio comunale tutto.

Prevederebbe la riqualificazione dell’area con un polo di interscambio, galleria commerciale e biglietteria per i traghetti per le isole.

foto tratta da L’Iniziativa (articolo del 10 ottobre 2016)
Il consigliere Raffaele Postiglione (“Pozzuoli Ora!”)

“Lunedì sarebbero pronti a decidere su cinquanta milioni di euro – afferma il consigliere comunale di Pozzuoli ORA, Raffaele Postiglionesenza nemmeno che il consiglio comunale fosse convocato su un finanziamento così importante per la città. Si tratta di un’opera di rilevanza strategica che, sebbene in regime commissariale, date le ripercussioni per la nostra città, non può prescindere dal coinvolgimento di chi rappresenta la città. Inizialmente su quell’area – continua Postiglione – era previsto un intervento di 15 milioni di euro. Nell’ultima rimodulazione delle opere finanziate ex legge 887, inoltre, l’importo di questo progetto è quadruplicato, mentre risulta completamente assente il Porto. Non vorremmo si trattasse di un dirottamento di fondi, fondamentali per lo sviluppo della città”.

Su questa vicenda, proprio ieri, la conferenza dei capigruppo ha accolto a maggioranza la proposta fatta dal movimento Pozzuoli ORA! chiedendo al sindaco Vincenzo Figliolia ed all’assessore Roberto Gerundo, di rimandare la decisione della Conferenza dei servizi dopo una discussione in consiglio comunale.

Riccardo Volpe, portavoce di “Pozzuoli Ora!”

“Questo è il solito metodo usato da Figliolia: un uomo solo al comando – afferma Riccardo Volpe, portavoce del movimento Pozzuoli ORA! –  Fa sorridere il fatto che in questa vicenda giochi un ruolo di primissimo piano anche l’ex sindaco Agostino Magliulo, nemico giurato di Figliolia. È tutto il sistema commissariale che noi mettiamo in discussione, parliamo di cifre astronomiche: siamo già a oltre un miliardo di euro gestiti con una legge del 1984, legge promulgata in una condizione post sisma completamente diversa da oggi. A distanza di 35 anni crediamo fortemente che questo impianto normativo, che non prevede di fatto la libera concorrenza ma solo milioni di euro affidati a trattativa privata, vada messo seriamente in discussione”.

*comunicato stampa del movimento “Pozzuoli Ora!”

Commenti