Homenews“L’Amministrazione Figliolia ha fatto...

“L’Amministrazione Figliolia ha fatto fallire i mercatini natalizi”

spot_imgspot_img

Una dura lettera di protesta sotto forma di comunicato stampa mette probabilmente la parola “fine” ai mercatini natalizi per le prossime festività.

Aldo Marcellini e Gian Luigi Valente
Aldo Marcellini e Gian Luigi Valente

A firmarla sono i rappresentanti flegrei di Unimpresa (Aldo Marcellini) e Confartigianato (Gian Luigi Valente) che accusano, senza mezzi termini, l’Amministrazione Comunale di aver, di fatto, col proprio silenzio, boicottato la realizzazione di questa iniziativa.

Contro cui, lo ricordiamo, a fine mese scorso, si erano ufficialmente schierati due sindacati locali (Confesercenti e Casartigiani) più 51 commercianti del centro storico.

Il comunicato stampa ufficiale
Il comunicato stampa ufficiale

“Le scriventi Associazioni di Categoria –scrivono in una nota Marcellini e Valente –  trovano veramente deplorevole che un’Amministrazione come quella di Pozzuoli, quinta città della Campania, ad oggi 13 novembre, non abbia  ancora dato una risposta ad un’istanza presentata il 24 settembre, dalle scriventi sigle, riguardanti i “mercatini artigianali” per il periodo del Natale 2015. E trovano ancora più grave che, eccetto un incontro preliminare, con l’Assessore al Commercio (Carlo Morra, n.d.r.) e il Presidente della Commissione Commercio (Mimmo Pennacchio, n.d.r.), rimasti piacevolmente interessati dal progetto presentato, realizzato a proprie spese,  quindi senza contributi, ad oggi non solo non hanno ricevuto alcuna risposta, ma di fatto e’ stata  impedita anche la possibilità di una qualsiasi organizzazione, visto il pochissimo tempo rimasto”.

Marcellini e Valente, si conclude il documento, restano increduli di fronte a così tanta indifferenza, ricordando a questa Amministrazione che il sindacato di categoria, resta sempre un’ istituzione.

Affermazioni molto gravi, quelle dei due sindacalisti.

L'assessore Morra e il consigliere Pennacchio
L’assessore Morra e il consigliere Pennacchio

Che, se non fossero smentite, dovrebbero determinare anche una presa di posizione forte da parte di Morra e Pennacchio, i quali adesso dovrebbero spiegare all’opinione pubblica per quale motivo un progetto a cui erano favorevoli è naufragato nel nulla e se, da una situazione così imbarazzante, intendono trarne le dovute conseguenze politiche.

spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati