domenica, Maggio 19, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Le detenute di Pozzuoli produrranno cravatte grazie a Marinella

Nel carcere femminile di via Pergolesi nascerà un laboratorio di sartoria per realizzare cravatte made in “Marinella”, marchio napoletano famoso in tutto il mondo.

L’accordo è stato siglato ieri da Santi Consolo, capo del Dap (il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria) dall’imprenditore Maurizio Marinella e da Dario Dal Ver, amministratore unico della “Maumari”.

In seguito a questo protocollo d’intesa, le recluse nel penitenziario puteolano, sotto la supervisione di personale specializzato nel design di questo prodotto (professionisti messi a disposizione proprio dall’azienda di Marinella)  confezioneranno cravatte che saranno date in dotazione alla polizia penitenziaria ma verranno anche utilizzate come dono per le autorità durante le visite istituzionali.

Obiettivo: insegnare un lavoro alle detenute per consentire loro una possibilità di reinserimento nella società una volta scontato il proprio debito con la giustizia.

Santi Consolo

“Il lavoro penitenziario – ha dichiarato Consolo,  capo del Dap – va implementato con progetti di qualità e con il sostegno del mondo imprenditoriale esterno. Questa è la strada da seguire, se vogliamo realmente abbattere la recidiva. Il fine pena deve essere il momento in cui la persona riprende in mano la propria vita e sceglie di vivere nella legalità. Il lavoro e la formazione sono strumenti formidabili per il riscatto sociale del singolo e per la sicurezza dell’intera collettività”.

Maurizio Marinella

“Era nostro desiderio contribuire concretamente alla sfida della formazione del tessuto sociale disagiato di Napoli, sfida che spero si estenda all’Italia – ha sottolineato invece Maurizio Marinella E’ un onore, come terza generazione dell’azienda E.Marinella che porta il mio nome, poter dare una possibilità a chi è stato meno fortunato di altri”.

(fonte: Il Giornale.it)

 

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI