Ricevo e pubblico*

Salve, volevo segnalare lo scempio di via lago d’Averno. Qui non si può più camminare a piedi e nemmeno con la macchina perché non c’è possibilità di scansare fossi.

Il problema riguarda tutti, in particolar modo me che sono una donna incinta: quando vado da mia mamma, che abita vicino alla grotta della Sibilla, è un tormento.

Ho anche una sorella disabile in carrozzina, quando esce a piedi con l’altra mia sorella, è una tragedia per evitare le buche.

Mi rendo conto che la strada è provinciale ma è impossibile che il Comune non possa intervenire in questa situazione, specie alla luce del fatto che questa strada è l’unica a condurre verso la grotta di Cocceio, di cui il nostro Sindaco ha annunciato la riapertura.

E non voglio mai credere che il Primo Cittadino di Pozzuoli voglia fare questa brutta figura quando quel sito sarà nuovamente visitabile e, per raggiungerlo, bisognerà percorrere via lago d’Averno.

Spero che egli mi legga e che faccia tutto ciò che è in suo potere per cancellare questa vergogna.

*Lettera firmata

LE FOTO DELLO STATO IN CUI E’ RIDOTTA LA STRADA