Lo sciopero dei lavoratori socialmente utili addetti alle pulizie nelle scuole di ogni ordine e grado (assunti da una ditta privata e senza stipendio ormai da quasi cinque mesi) sta creando notevoli problemi anche a Pozzuoli, dove molte mamme sono in fibrillazione dopo aver constatato con i propri occhi le condizioni in cui versano gli edifici in cui fanno lezione i propri figli.

Queste foto che vi proponiamo arrivano dalla “Quasimodo” di Toiano, dove la situazione nei bagni appare sempre più precaria, come testimonia l’immagine di copertina, che raffigura alcuni scarafaggi morti e “parcheggiati” in un angolo.

“La sporcizia è ovunque, all’asilo, alle elementari e alla media, mancano perfino i cestini – dicono i genitori che si sono rivolti a Pozzuoli21 – Ci siamo anche offerti volontari per pulire noi le strutture, a nostre spese, ma il dirigente scolastico ha detto che non è possibile farlo. Di questo passo saremo costretti a tenerci i figli a casa e a chiedere la verifica dell’agibilità igienico-sanitaria dei plessi, dopodiché ognuno dovrà assumersi le proprie responsabilità di fronte alla legge”.

Cosa accadrà? Staremo a vedere.

I primi segnali si aspettano dai consigli di istituto e soprattutto dal Comune, proprietario di questi immobili e tenuto a garantire in essi tutte le condizioni necessarie e indispensabili affinché si possano svolgere le attività didattiche.

Commenti