Ricevo e pubblico*

Gentilissimo Danilo Pontillo, a Pozzuoli, sto assistendo a quello che, per me, è uno scempio, che ho già denunciato ai vigili urbani, al Comune e alla Procura della Repubblica, senza che, fino ad ora, vi fossero novità.

Ti prego di pubblicare queste mie riflessioni.

Esiste una legge Italiana che permetta una costruzione di centinaia di metri cubi di cemento a 50 metri dal mare?

Oppure costruzioni alte 30 metri a 10 metri dal mare?

Tutto ciò è possibile a Pozzuoli, al centro di un golfo meraviglioso eletto a dimora residenziale dagli antichi Romani, dove in qualsiasi posto scavi per 50 centimetri trovi reperti archeologici?

Ti giro le foto relative a quanto ho potuto constatare che stia accadendo all’interno degli stabilimenti Prysmian dalle ore 9 di sabato 10 febbraio: uno scavo, una colata di cemento, un cartellone pubblicitario di circa 30 metri per 5 che svetta sul Sea Front, fra la ex Sofer e la stazione delle Cumana di Arco Felice.

Stiamo parlando di un’industria, la ex Pirelli ceduta alla Prysmian, situata sulla spiaggia tra Pozzuoli ed Arco Felice, tra il Portus Julius e la Città Sommersa.

LE ALTRE FOTO

Ti ringrazio per la disponibilità.

*Lettera Firmata