Si fa presto a bearsi dei risultati fantasmagorici della raccolta differenziata a Pozzuoli, della “città cambiata sotto gli occhi di tutti” e  via discorrendo. Basta infatti recarsi in via Fasano, nell’area in cui si svolge il mercatino alimentare, ittico e ortofrutticolo al dettaglio, per notare una situazione su cui vale la pena interrogarsi.

Qui, infatti, si mormora che accada dal pomeriggio e fino a poco prima dell’alba di quasi ogni giorno, uno scarrabile in dotazione al servizio igiene urbana del Comune viene parcheggiato…e, per tutto il tempo che si trova in sosta, viene riempito di rifiuti.

Guardando all’interno, vi troviamo non solo immondizia che potrebbe essere attinente alle attività svolte a pochi metri di giorno, ma anche delle buste piene di spazzatura “normale”.

Chi le lancia all’interno?

Chi custodisce quel mezzo controllando che non diventi una discarica a cielo aperto?

E, soprattutto, per raccogliere quale “munnezza” è stata pensata la sua presenza quasi fissa lì?

Per quella dei mercatali o per quella di (alcuni) fortunati incivili, magari solo di passaggio?