Era gremita all’inverosimile la parrocchia dell’Annunziata per l’ultimo saluto ad Angelo Fedele Russo, in arte Mister Angie (nella foto), il 65enne mago di Pozzuoli deceduto ieri all’ospedale “Cardarelli” dopo cinque giorni di agonia in seguito ad un ictus che lo ha colpito domenica sera mentre era alla guida della propria auto, di cui ha perso il controllo nei pressi dello stadio “San Paolo”, di ritorno dal suo ultimo spettacolo.

Centinaia di persone,  molte perfino all’esterno della chiesa (dove ben presto è diventato impossibile entrare), hanno voluto stringere in un affettuoso abbraccio la moglie ed i due figli di Angelo, rendendo omaggio al feretro e onorando la memoria di un uomo e di un artista benvoluto da tutti coloro che lo avevano conosciuto, non solo in città ma nell’intera regione.

Tra i presenti alla cerimonia funebre anche alcuni suoi amici del mondo dello spettacolo, come Angelo Di Gennaro e Gino Rivieccio (nella foto), che gli ha dedicato un commosso pensiero leggendo una lettera che ha poi consegnato ai familiari di Angelo.

Il corteo funebre ha fatto tappa, prima e dopo le esequie, al largo Palazzine, il rione in cui Mister Angie era nato e cresciuto.

La salma è stata poi trasportata a Domicella per essere cremata.

Commenti