Ricevo e pubblico*

Gentile Direttore di Pozzuoli21, siamo un gruppo formato da alcuni residenti di via Solfatara uniti purtroppo dalla sfortuna di vivere in una delle strade più importanti e più trascurate di Pozzuoli.

Le scriviamo perché stanchi e profondamente demoralizzati dai continui problemi concernenti questa strada.

Via Solfatara rappresenta una delle arterie principali della città e per tale ragione dovrebbe essere soggetta ad una manutenzione che in altri paesi chiamano ordinaria ma che da noi diventa purtroppo alcune volte straordinaria, altre volte inesistente.

Le nostre case sono costantemente soggette a vibrazioni generate dal passaggio di macchine e mezzi pesanti su una strada dissestata e piena di crepe e buche, un terremoto continuo che di notte si intensifica dato l’assenza di telecamere e il non rispetto delle più banali norme di velocità.

La verità è che, mentre per gli altri il terremoto è un evento occasionale, per noi il terremoto è un fenomeno continuo con cui conviviamo purtroppo da anni.

Nel corso del tempo ci sono stati sempre dei piccoli lavori, per chiudere le buche più evidenti, lavori che duravo il tempo di una pioggia.

Sono state poi aggiunte delle cunette per rallentare la velocità delle macchine, ma il risultato in realtà è che i nostri palazzi vibrano di più.

Le foto mostrano le crepe e rotture causate da queste vibrazioni, e le condizioni in cui si trova via Solfatara.

Scriviamo per rivolgerci al Sindaco e a tutta la giunta comunale per chiedere che l’intervento, più volte promesso, venga finalmente attuato.

In passato, il Sindaco ci disse di aspettare ma che qualcosa si sarebbe fatto, in seguito, alcune dichiarazioni del Sindaco relative ai lavori sulle strade di Pozzuoli ci avevano fatto sperare in meglio.

Purtroppo ad oggi siamo ancora in queste condizioni e le piogge porteranno altri danni.

Noi residenti ci rivolgiamo al sindaco Figliolia, che più volte si è distinto per la sua intelligenza e lungimiranza, affinché questo problema venga risolto nel più breve tempo possibile.

Si immagini, signor Sindaco, di vivere con un terremoto costante e di vivere su una strada, arteria principale della città, che di notte diventa terra di nessuno con auto che sfrecciano a tutta velocità e senza nessun controllo.

Le chiediamo signor Sindaco di intervenire, e di smentire questa idea diffusa che vuole il Sud italia come la terra dove nulla funziona e dove l’amministrazione si disinteressa del cittadino e delle sue problematiche.

Le chiediamo di agire velocemente per evitare ulteriori danni ai nostri palazzi e al manto stradale.

Le chiediamo di restituire finalmente a questa strada un aspetto efficiente e curato e noi residenti, la nostra tranquillità

Distinti saluti.

*I residenti di via Solfatara (per adesioni ed informazioni inviate un email a residentiviasolfatara@gmail.com)

Commenti