martedì, Giugno 18, 2024
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

“Le scuole inagibili di Pozzuoli? Trasferiamole al Rione Terra!”

Ricevo e pubblico*

Caro Pozzuoli21, sono un cittadino di Pozzuoli che ha superato da tempo gli “anta” e che, oltre ad averne viste di cotte e di crude, è molto attento a tutte le cose che si scrivono sulla nostra città.

E ho letto con molta attenzione anche il vostro articolo di domenica con cui avete denunciato il rischio che tutte le scuole materne, elementari e medie di Pozzuoli siano da chiudere per via della mancanza dei certificati di agibilità che dovrebbero essere rilasciati dal Comune.

Un’ipotesi che deve evidentemente corrispondere  (purtroppo!) alla realtà giacché, se non mi sbaglio, nessuno, né dal Municipio e né dalle scuole, ha smentito il contenuto di questo articolo.

scuolaDal che ne deduco che le scuole comunali di Pozzuoli siano davvero, a tutti gli effetti, inagibili.

E quindi sia il Sindaco che i dirigenti di queste scuole si stanno assumendo una responsabilità da far tremare le vene ai polsi (io non ci dormirei la notte!) nel tenere ancora aperti edifici, in cui, senza un’attestazione che siano agibili, nessuno può essere certo di frequentarli in assoluta sicurezza per la propria incolumità.

Io penso che si possa uscire da questa situazione di potenziale pericolo  e fare qualcosa di concreto per evitare di continuare ad esporre il Sindaco ed i dirigenti scolastici all’eventualità di procedimenti penali e civili nel malaugurato caso che in quelle scuole possa accadere qualche incidente legato proprio alla mancanza di agibilità.

Il sindaco Enzo Figliolia
Il sindaco Enzo Figliolia

La mia proposta è questa: perché il Sindaco, in attesa che siano finalmente pronti questi certificati di agibilità, non provvede a trasferire almeno una parte di tali scuole in altre proprietà comunali?

Mi viene in mente il rione Terra.

Sull’antica rocca della città, abbiamo numerosi lotti di patrimonio immobiliare comunale già consegnati dal Commissario di Governo al Comune di Pozzuoli, dunque nella piena disponibilità del Comune e sicuramente agibili, altrimenti non si sarebbe potuta verificare la consegna di questi stabili.

Un patrimonio che attualmente è inutilizzato: perché non farlo vivere trasferendo, temporaneamente, le scuole che (dagli stati di consistenza rilevabili attraverso le schede di intervento sicuramente compilate da chi ne ha curato o ne sta curando la manutenzione) presentano le maggiori carenze rispetto a tutte le certificazioni occorrenti per ottenere l’agibilità?

Non credo che occorrerebbero grandi sforzi per adeguare quegli stabili a sedi scolastiche provvisorie né per trasferire suppellettili e arredi, né per organizzare un servizio di trasporto che eviti di ingolfare la viabilità in loco.

E, comunque, sarebbe uno sforzo davvero impercettibile rispetto alla spada di Damocle che pende sul Sindaco, sui dirigenti scolastici e anche su dirigenti e funzionari comunali, nonché sull’intera classe politica locale, nel mantenere aperti al pubblico (in special modo ai bambini,  nostri e loro figli o nipoti) edifici senza agibilità.

2 marzo 1970: lo sgombero dei puteolani dal rione Terra
2 marzo 1970: lo sgombero dei puteolani dal rione Terra

Io penso che sarebbe una cosa utile e bella, perché, oltre a risolvere un problema di incolumità pubblica, rappresenterebbe anche un modo per avvicinare le giovani generazioni alla conoscenza della storia e delle radici di Pozzuoli, rappresentate dal rione Terra.

Sono sicuro che il Sindaco accoglierà con entusiasmo questa idea.

Non vedo infatti cosa possa renderne impossibile la realizzazione.

Sono molto fiducioso. Spero in bene ed in una risposta del nostro Primo Cittadino.

*Lettera firmata     

 

spot_img

Latest Posts

spot_img
spot_img
spot_img

ALTRI ARTICOLI

ARTICOLI PIU' LETTI