HomeAttualità“Lidi tra Arco Felice...
spot_imgspot_img

“Lidi tra Arco Felice e Lucrino: più aumentano i controlli, più si scoprono abusi ed irregolarità”

spot_imgspot_img

Ricevo e pubblico*

Il vicepresidente nazionale del SIB (Sindacato Italiano Balneari) signor Trinchillo Salvatore , titolare dello stabilimento balneare Lido “Cala Felice”, situato nel comune di Pozzuoli, è stato nuovamente denunciato, da Guardia Costiera e Carabinieri, per occupazione abusiva di circa 2000 mq di spiaggia libera e per accumulo di detriti e o rifiuti sull’arenile. Risulta anche inadempiente al pagamento di canoni demaniali ed altri tributi comunali.

Come coordinamento flegreo Mare Libero pensiamo che chi occupa un incarico così “prestigioso” sicuramente “farà scuola” agli altri associati.

Infatti, più aumentano, in numero e qualità i controlli di Carabinieri e Guardia Costiera su tutte le concessioni demaniali da Arco Felice a Lucrino, come avvenuto nei mesi scorsi, più aumenta il numero dei titolari di concessione denunciati per abusi ed irregolarità in dispregio alla normativa vigente.

Ma, a nostro avviso, la “malagestione” del bene pubblico demaniale è da addebitare soprattutto ai rappresentanti istituzionali dell’ente comunale ed in primis all’ex sindaco Vincenzo Figliolia.

In questo caso, “sindaco del non fare”.

Cosa dire o pensare dei mancati interventi dei funzionari pubblici che dirigono importanti uffici e servizi comunali, quali l’ufficio tecnico, demanio e vigili urbani?

Ricordiamo che nel febbraio 2021, cioè un anno e mezzo fa, a tutti Loro e stato inviato una PEC contenente un esposto/segnalazione di tutte le irregolarità ed abusi da parte dei concessionari in questione, come da documentazione che alleghiamo nelle seguenti foto.

Ma guardiamo avanti e diamo precedenza a contenuti e modalità che, forse, possono riqualificare la linea di costa, con una equa ripartizione di spiagge libere e tratti in concessione.

Modalità diverse attraverso un confronto democratico e civile in sede istituzionale con la partecipazione e consultazione delle associazioni in rappresentanza di interessi generali di tutti i cittadini.

Con la speranza che possa essere ripristinata una prassi di democrazia dialogica e partecipata.

Pensando all’ uso del territorio e del bene pubblico privilegiando gli interessi generali e dei meno abbienti e poi se compatibile gli interessi economici di alcune imprese.

Guardiamo avanti nella speranza di un dialogo costruttivo con il nuovo sindaco di Pozzuoli, Luigi Manzoni, al quale poniamo due domande e restiamo in attesa di risposta, se non subito, quando prima gli sarà possibile.

1) a garanzia di maggiore trasparenza può rendere edotta la cittadinanza con il rendere pubblico il preliminare del nuovo PAD (Piano Arenile Demaniale)?

2) a garanzia di un dignitoso e corretto funzionamento della 1^ Commissione Permanente Comunale, sui temi del demanio e più in generale dell’uso e/o valorizzazione del patrimonio pubblico comunale, eviterà di nominare nel ruolo di Presidente di Commissione consiglieri comunali in palese conflitto di interesse come avvenuto nella precedente amministrazione?

* Coordinamento Flegreo Mare Libero

spot_img

Ultimi articoli pubblicati