HomeDall'Italia e dal MondoLo storico accordo di...
spot_imgspot_img
spot_img

Lo storico accordo di difesa tra Gb e Giappone

Potranno reciprocamente essere ospitati soldati dei due paesi

Roma, 11 gen. (askanews) – Gran Bretagna e Giappone hanno firmato oggi uno storico accordo di difesa. La visita del primo ministro nipponico Fumio Kishida a Londra, ricevuto dal capo del governo britannico Rishi Sunak, ha avuto come suo culmine la sigla presso la Torr di Londra di un accordo che consentirà alle forze di ognuno dei due paesi di essere dispiegate nell’altro paese per addestramento, per esercitazioni e per azioni di soccorso in caso di disastro.

Si tratta del più grande accordo tra i due paesi da un secolo a questa parte, che viene dopo anni di negoziati tra Londra e Tokyo.

Il nuovo accordo va incontro all’impulso dato da Kishida per un più attivo ruolo di altri paesi nello scenario dell’Indo-Pacifico. Kishida da due giorni è impegnato in un lungo viaggio diplomatico che ha già fatto tappa a Parigi e Roma e che, dopo Londra, lo porterà a Washington e Ottawa.

In questo tour Kishida mette sul tavolo le priorità della presidenza di turno del G7, iniziata il primo gennaio e che culminerà il 19-21 maggio nel summit di Hiroshima, ma pone anche la questione del “libero e aperto Indo-Pacifico”, ponendolo in una più ampia cornice di sfida alle democrazie da parte di forze che intendono “modificare unilateralmente lo status quo”. Il riferimento, oltre che alla Russia per l’invasione dell’Ucraina, è anche alla Cina e alla sua pressione militare su Taiwan.

La Gran Bretagna è il primo paese europeo che firma un Accordo di reciproco accesso con il Giappone. Per Londra si tratta del più importante accordo di difesa da quello firmato nel 1902.

Londra e Tokyo hanno avviato i negoziati a settembre 2021 e hanno raggiunto un’intesa di massima sull’Accordo di accesso reciproco a maggio e, da allora, hanno lavorato alla definizione dei dettagli. Nelle prossime settimane la Dieta giapponese e il Parlamento britannico saranno chiamati ad approvare l’accordo.

L’accordo viene in una cornice di rafforzamento delle partnership di sicurezza e difesa da parte di Tokyo, che sta anche fortemente incrementando la sua spesa militare.

Il mese scorso Tokyo si è unita Londra e Roma nel programma “Global Combat Air Programme” per la produzione di un aereo da guerra di sesta generazione. Inoltre Regno unito e Giappone hanno lanciato un nuova nuova partnership per la cybersicurezza e per i semiconduttori.

continua a leggere sul sito di riferimento

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli pubblicati