Non si placa la rabbia dei cittadini di fronte a ciò che vedono con i propri occhi e al balletto dei divieti di balneazione (imposti e poi revocati) dal Sindaco in base alle analisi Arpac, che hanno dato esiti contrastanti sullo stesso tratto di mare in pochi giorni.

Le immagini che vi proponiamo sono comparse su Facebook tra venerdì e ieri.

Si riferiscono a via Napoli ed a Lucrino e, purtroppo, non lasciano spazio alla fantasia.

C’è chi addirittura invita il sindaco Figliolia a testare la balneabilità di queste acque tuffandosi per primo in modo da “tranquillizzare” il resto della popolazione.

Ironia a parte, dalla massima autorità sanitaria sul territorio  (il Sindaco, appunto) e dalla stessa Arpac (agenzia regionale di protezione ambientale) possiamo sapere ufficialmente cosa sta accadendo nel nostro mare?

La gente è preoccupata e, prima che si scateni una psicosi devastante per un’intera economia, è doveroso che le istituzioni diano spiegazioni ai cittadini.

In Consiglio Comunale, il sindaco Figliolia ha promesso che avrebbe fatto delle verifiche su questa delicatissima situazione.

Le ha compiute queste verifiche? E che esito hanno dato?

Attendiamo ancora risposte! 

 

Commenti