Ricevo e pubblico*

Il Co.As. (Coordinamento Associazioni Comprensorio Flegreo-Giuglianese) è impegnato a monitorare il territorio flegreo-giuglianese, a rilevare le criticità ambientali e le ricadute sulla salute dei cittadini che ivi insistono, anche attraverso  confronti con i rappresentanti istituzionali.

Confronti che non si sono mai realizzati, benché sollecitati più volte, su problemi molto delicati riguardanti l’inquinamento ambientale, gli screening sanitari e l’incremento delle patologie oncologiche.

Nemmeno una richiesta di incontro al Prefetto del 18 luglio scorso ha avuto riscontri.

Martedì 13 settembre l’avvocato Roberto Ionta ha depositato una denuncia-querela alla Procura della Repubblica contro il Governatore della Campania, Vincenzo  De Luca, e contro  il Sindaco  di Napoli, anche nella qualità di Sindaco Metropolitano, Luigi De Magistris, per disastro ambientale ed omissioni di atti d’ufficio per i mancati interventi riferiti agli sversamenti a mare del collettore borbonico in località Via Napoli a Pozzuoli per il “troppo pieno” in caso di pioggia, nonchè per gli scarichi abusivi nell’Alveo dei Camaldoli ed nel canale abruzzese in località Licola-Varcaturo, che provocano la non balneabilità del mare flegreo, con gravi conseguenze  per i cittadini anche sul piano igienico-sanitario.

La denuncia-querela è stata firmata dal Presidente del Co.As., Ciro Di Francia; dai Presidenti delle Associazioni aderenti, nelle persone di Lucia De Cicco (Eco della Fascia Costiera); Vincenzo Russo (Rinascita Campi Flegrei); Mariarosaria Luongo (Circolo Legambiente “Quartum”); Cristina Canoro (Circolo Legambiente Pozzuoli-Campi Flegrei); Giovanna Di Francia (Acli Dicearchia Pozzuoli); Antonio Lavagna (Villaricca Nuova Borgosano).

Per conoscere la destinazione dei fondi stanziati dalla legge 6/2014 agli screening  sanitari, il 9 giugno scorso è stata depositata, sempre dall’avvocato Roberto Ionta,  una denuncia alla Procura Regionale della Corte dei Conti,  firmata dagli stessi  Presidenti  delle Associazioni aderenti al Co.As.

*Ciro Di Francia (presidente Co.As.) 

 

Commenti