Ricevo e pubblico*

In piazza per il “diritto al Mare”. Il Coordinamento Flegreo Mare Libero continua la sua battaglia con un’assemblea pubblica oggi giovedì 4 luglio alle ore 18.30 in Piazza 2 Marzo.

Piazza 2 marzo, il luogo dell’assemblea di oggi a partire dalle 18.30

Non solo un atto di denuncia che arriva forte da associazioni, movimenti e cittadini, ma anche l’occasione di avanzare proposte come l’istituzione di un l’Osservatorio Cittadino Permanente sulla Risorsa Mare.

Per “diritto al Mare” si intende in primis il diritto ad un mare pulito, alla libera fruizione delle spiagge e quindi all’accesso agli arenili lungo tutto il litorale.

Ormai da anni sul nostro territorio tutto questo viene sostanzialmente e concretamente negato.

È negato dal persistere di scarichi abusivi e dalla scarsa attenzione posta alla manutenzione del sistema idrico e fognario.

È negato dai numerosi ostacoli (barriere, cancelli, cementificazioni legali ed abusive), dalle resistenze imposte dai concessionari e dalla mancata attuazione delle norme europee, nazionali e comunali.

È negato dall’assenza di pianificazione e programmazione sostenibile della valorizzazione delle risorse naturali del territorio (piano spiagge) che ne riequilibri, a favore del pubblico, l’uso e la salvaguardia.

Non è possibile continuare ad accettare passivamente tutto questo ed è necessario che tutti i cittadini si adoperino per il rispetto delle norme e per la tutela di un bene così prezioso come il Mare.

La gestione privata non è l’unica forma che possa garantire una corretta fruizione delle spiagge. Anzi, i fatti dimostrano il contrario.

L’assemblea di oggi non sarà un punto di arrivo: si tratta di un momento per rilanciare la battaglia su questi temi, l’opportunità per un confronto libero e aperto, ma anche l’occasione per lanciare la petizione popolare MARE LIBERO.

*comunicato stampa

Commenti