Due settimane fa, abbiamo descritto la situazione scandalosa in cui versa il mercatino alimentare al dettaglio di via Fasano.

Vi rimandiamo a quell’articolo (CLICCA QUI PER LEGGERLO) per comprendere meglio l’antefatto di ciò che è accaduto stamattina, quando i vigili urbani si sono presentati nella struttura per notificare ad alcuni venditori la loro morosità nei confronti del Comune, controllare il rispetto nell’occupazione degli spazi, nell’esposizione dei prezzi e delle norme sulla provenienza della merce.

Per poco non si è scatenata una sommossa.

Ecco come sono costretti a lavorare gli ambulanti del mercatino...
Ecco come sono costretti a lavorare gli ambulanti del mercatino…

Gli ambulanti, infatti, hanno ricordato agli agenti di polizia municipale che non è giusto ricevere solo contestazioni in merito al parziale mancato adempimento dei  loro doveri nei confronti dell’Ente, ma pretendono di veder rispettati anche i propri diritti.

E, ai caschi bianchi, hanno mostrato le condizioni assurde in cui sono costretti a lavorare, con una temperatura interna elevatissima a causa dell’inesistenza di un impianto di aerazione, una puzza insopportabile dovuta alla “mancata sifonatura delle fogne”, un’invasione continua di piccioni (i cui escrementi, si sa, rappresentano un enorme pericolo sul piano igienico-sanitario) un pavimento distrutto nonostante sia stato rifatto più volte.

Un piccione fa la "spesa" tra i banchi del mercatino...
Un piccione fa la “spesa” tra i banchi del mercatino…

Insomma, ci sarebbero tutti i requisiti per  richiudere il mercato (basti pensare che, a causa dell’eccessivo calore, molti banchi frigo non riescono a raggiungere una temperatura inferiore ai 15 gradi, ben 11 in più dei 4 che dovrebbero misurare per conservare correttamente gli alimenti!), cosa che finora la “dormiente” Asl non ha fatto e che addirittura qualche ambulante si augura accada “così almeno scoppia lo scandalo, qualche farabutto passerà un guaio per averci dato un mercato con questi problemi e noi potremo chiedere i danni”.

La temperatura di uno dei banchi-frigo del mercatino alimentare di via Fasano...
L’elevata temperatura di uno dei banchi-frigo del mercatino alimentare di via Fasano…

Nel frattempo, proprio stamattina, subito dopo il “confronto” tra ambulanti e  vigili urbani, al termine dell’ennesimo sopralluogo tecnico sul posto, il Comune pare abbia promesso ai venditori che a breve (ma quando, visto che siamo già quasi a metà luglio?) inizieranno i lavori per aerare il mercato  e per rifare un’altra volta il pavimento.

Il sindacalista Aldo Marcellini
Il sindacalista Aldo Marcellini durante il suo sopralluogo di stamane al mercatino di via Fasano

“E speriamo che questi lavori innanzitutto vengano fatti pagare a chi ha realizzato questa costosissima struttura e non pesino ulteriormente sulla collettività –dice il sindacalista Aldo Marcellini, coordinatore nazionale di Unimpresa per il commercio su aree pubbliche– ma soprattutto che comincino subito altrimenti davvero si rischia la chiusura del mercato e sarebbe una iattura. Il Comune deve capire che, a fronte del pagamento di un canone, deve offrire servizi invece di  creare addirittura dei danni sia ai venditori che ai clienti della struttura. E’ ora di finirla con questa vergogna: servono interventi immediati e risolutivi!”.

c7e65af4-568c-4929-8816-f2ab2d4c0483Semprechè non arrivi prima l’Asl a cacciare via tutti.

Nel caso in cui ciò accadesse, scommettiamo che i veri colpevoli di questo scandalo proveranno a scaricare le proprie gravissime responsabilità su chi, a tutela della salute pubblica, si è soltanto limitato a descrivere le conseguenze delle loro malefatte?