Ricevo e pubblico*

Salve, a nome di tutta la comunità di fedeli, volevo segnalare il grande operato pastorale che sta svolgendo Don Tonino Russo in questo momento drammatico.

Come ben sapete, c’è il divieto di celebrare Messa: quindi, per noi credenti, l’impossibilità di ricevere Gesù Eucarestia.

Ebbene, Don Tonino non si è arreso al divieto, e arriva virtualmente nelle nostre case, diventate le nostre prigioni (giustamente, non usciamo per evitare contatti e la divulgazione del virus) ogni giorno alle 18 celebra la Messa in diretta streaming sulla pagina Facebook della Parrocchia di Santa Maria delle Grazie.

Ci recita la preghiera per la Comunione Eucaristica.  Non è immaginabile quanta forza, coraggio, speranza  riusciamo a ottenere.

A fine Messa ci dice parole di incoraggiamento e ci ammonisce a restare a casa.

Insomma, come ha raccomandato Papa Francesco ai suoi sacerdoti, di non fare come don Abbondio…lui sta facendo il vero pastore per questo gregge impaurito e allo sbando.

Il mio è un ringraziamento pubblico, e a me si uniscono centinaia di fedeli, anche chi non frequenta la Parrocchia. Ogni collegamento ha in media 80 persone a sera.

Domani alle 17 avremo la via Crucis, oggi, nella Messa dedicata a San Giuseppe, c’è stato il momento toccante dell’Adorazione Eucaristica, con Don Tonino tra i vicoli della piazza deserti e quelle poche persone presenti che si sono inginocchiate per celebrare la Solennità dell’Ostensorio con il Sacramento: un’emozione incredibile.

In questo momento tragico, epocale, l’azione pastorale di Don Tonino, prete puteolano, prete della piazza della chiesa dei puteolani per antonomasia, Santa Maria, è diventato fulcro e speranza, momento atteso per la comunità. Gliene siamo infinitamente riconoscenti.

*Nunzia