Da giovedì scorso, con l’entrata in vigore dell’ordinanza numero 96 firmata dal sindaco Figliolia,  sono stati modificati gli orari di apertura alle auto del parcheggio situato all’interno del molo Caligoliano.

Una buona notizia per gli automobilisti che avranno alcune ore in più a disposizione per la sosta. Durante la settimana  e quindi dal lunedì al giovedì il parcheggio aprirà alle 16 anziché alle 17 per poi chiudere, come sempre, alle 21. Le novità più sostanziali, però, arriveranno per i giorni finali della settimana. Il venerdì l’apertura sarà anticipata alle 14 (prima era alle 17) con chiusura prevista sempre alla mezzanotte.

Non cambia nulla invece per il  sabato (il parcheggio resta a disposizione degli automobilisti già a partire dalle 9 del mattino per poi chiudere alle 2 di notte) e per  le domeniche ed i festivi infrasettimanali (apertura dalle 9, chiusura alle 24).

Resta l’obbligo di ritirare le auto sempre prima della chiusura, altrimenti entreranno in funzione i carro attrezzi per la loro rimozione. Ai posti disponibili dal pomeriggio sul molo Caligoliano ci sono poi da sommare anche quelli all’interno del mercato ittico all’ingrosso a partire dalla mattina. In questo caso il limite temporale massimo per la sosta è di due ore, con l’obbligo di segnalare l’orario di entrata con l’apposito “disco”. Anche qui vige l’obbligo di ritirare le auto prima della chiusura, altrimenti saranno portate via con la rimozione forzata.

Un’ultima nota di “colore”, però, va riservata a chi si occupa della segnaletica verticale per conto del Comune.

Nonostante l’ordinanza sindacale sui nuovi orari di apertura del molo Caligoliano sia in vigore dall’11 aprile, fino a ieri i cartelli ancora esposti indicavano ancora i vecchi orari.

E, giusto per non farsi mancare nulla, c’è anche un grossolano errore grammaticale.

In calce al cartello si legge: “Attenzione, e prevista la rimozione forzata”.

Noi non aggiungiamo altro. Qualcuno, invece, dovrebbe aggiungere un accento su quella “e”.

(da “Il Corriere Flegreo” del 16 aprile 2013)