Mentre l’Amministrazione festeggia l’inaugurazione della seconda area di passeggio per i cani, realizzata al rione Toiano, in quella di Monterusciello (sequestrata ormai da 13 mesi dopo poco più di due anni di funzionamento) fanno pessima mostra di sé alcuni grossi sacchi pieni di amianto.

Sono lì in parcheggio da almeno quattro settimane e contengono tutto il minerale-killer rinvenuto nel sottosuolo di questa superficie, inquinamento che determinò a suo tempo la chiusura del sito da parte del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri.

In attesa che arrivi il tanto atteso via libera per la riapertura dell’area, sarebbe opportuno almeno accelerare la rimozione di quei sacchi, già  parzialmente sprovvisti del telone che avrebbe dovuto coprirli e che era stato assicurato alla meno peggio con alcune pietre.

Non vorremmo infatti che la curiosità o la dabbenaggine di qualcuno possa provocare la rottura di uno di quei contenitori, con conseguenze potenzialmente pericolose per la salute pubblica.

(fotoservizio Simone Di Giulio)

Commenti