Pozzuoli città cambiata sotto gli occhi di tutti? Pozzuoli città del decoro e della pulizia?

Può darsi, ma non certo nella sede comunale (da dove arrivano questi proclami propagandistici) e dove i dipendenti sono addirittura costretti a scusarsi con i cittadini per le precarie condizioni igienico-sanitarie in cui versano corridoi e uffici.

Quello che vedete in foto è un cartello “provocatorio”, comparso stamattina davanti alla palazzina 6, dove pare che venga assicurato un minimo di decoro soltanto alle stanze del presidente consiliare Manzoni, del vicesindaco Zabatta e dell’assessore Attore.

“Ma anche nelle altre sei palazzine la situazione è simile – si sfogano alcuni lavoratori dell’Ente – Purtroppo, i già pochi addetti alle pulizie che avevamo sono andati quasi tutti in pensione. Tra ferie, malattie e quant’altro, pare che sia rimasto un solo lavoratore socialmente utile a svolgere questa mansione e ovviamente non potrà mai riuscire nemmeno a spazzare in tutti gli ambienti del Municipio. E alla fine, altrettanto ovviamente, il servizio viene svolto solo negli uffici dei politici e dei dirigenti. Tutti gli altri, o si puliscono il loro ufficio da soli, armandosi di scopa, mazza, pezza, secchio, oppure restano nella sporcizia. Se volessimo applicare anche alla sede centrale del Comune di Pozzuoli le norme sanitarie che si applicano ai pubblici esercizi –proseguono i nostri interlocutori – dovremmo chiudere prima noi per le condizioni in cui versano i bagni, unici per uomini e donne, e che, tranne nei gruppi consiliari, sono accessibili solo se un cittadino ne chiede la chiave. Per non parlare poi della raccolta differenziata: contenitori introvabili se non fuori le stanze di qualche ufficio che viene sempre pulito, e un unico bidone per l’umido sempre strapieno, nel cortile, in cui dovremmo liberarci dell’organico prodotto durante la mezz’ora che di pausa pranzo, che siamo costretti tra le carte, in uffici sporchissimi”.

Corre voce che l’Amministrazione abbia intenzione di risolvere il problema ingaggiando una ditta privata per le pulizie.

Ma è mai possibile che, tra 212 Lsu in forza al Comune di Pozzuoli, non se ne trovino una mezza dozzina disposti a svolgere questa attività o da stabilizzare per questa esplicita necessità?

Commenti